Chiusi della Verna, delegazione in visita al Comune gemello di Amatrice

A pochi mesi dalla firma del patto di gemellaggio fra il Comune di Chiusi della Verna e quello di Amatrice, una delegazione guidata dal Sindaco Giampaolo Tellini ha incontrato mercoledì 16 agosto gli amministratori della cittadina del reatino distrutta un anno fa dal terremoto. “Dal Sindaco Sergio Pirozzi e dagli amministratori di Amatrice – dice Tellini – abbiamo avuto il resoconto di questo periodo difficile e lunghissimo, quello dell’uscita dall’emergenza e dell’avvio della ricostruzione del paese. La città è ancora in ginocchio nonostante si vedano segnali di ritorno a una normalità che è ancora lontana. Ma questo lo sapevano tutti, soprattutto la gente di Amatrice che come tutte le popolazioni di montagna ha un cuore grande e resistente”. E a proposito di cuore, la delegazione di Chiusi della Verna non è andata ad Amatrice a mani vuote. “Abbiamo consegnato al Sindaco Pirozzi un’offerta in denaro che è frutto di una singolare raccolta avvenuta in Casentino;: un’insegnante che dopo una lunga carriera è appena andata in pensione, ha sollecitato amici e colleghi a non farle il solito regalo ma ad attivare una raccolta fondi per Amatrice. L’intento è quello che questi soldi vengano utilizzati per le scuole, che stanno per iniziare il nuovo anno didattico e ovviamente hanno bisogno di diverse cose”. Il gesto è stato molto apprezzato dagli amministratori laziali, ma non è stato l’unico. “La nostra prossima iniziativa – conclude Tellini – sarà quella di organizzare un progetto di accoglienza con dei turni per l’estate 2018 nei quali ospiteremo gli alunni delle scuole di Amatrice nella colonia San Marino a Chiusi della Verna. Ne abbiamo parlato coi gestori della colonia di recente, nel nostro ultimo incontro; nei prossimi mesi organizzeremo una cena a offerta e il ricavato servirà proprio per pagare il soggiorno in colonia dei bambini delle scuole di Amatrice”.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa