Chiusi della Verna, il Sindaco Tellini interviene sulla vicenda banche

“Su MPS e Bancaetruria, dico no a due pesi e due misure”

CHIUSI DELLA VERNA –  Un anno fa si era schierato apertamente a fianco dei risparmiatori rimasti implicati nella nota vicenda di Bancaetruria, che vide Chiusi della Verna nello spiacevole ruolo di una delle capitali dei casi di gente coinvolta e danneggiata. Ora il Sindaco Giampaolo Tellini torna a parlare dell’argomento dopo il salvataggio di MPS da parte del Governo. “Non è giusto – osserva Tellini – applicare due pesi e due misure. Noi un anno fa ci siamo mossi facendo tutto quello che potevamo come piccolo Comune montano che aveva molta gente spaventata, ingannata, raggirata. Abbiamo messo a disposizione della gente i consigli di un Legale, al quale abbiamo dato locali per incontrare i risparmiatori; molti di questi sono stati rasserenati, ma sono partite anche delle azioni legali laddove è stato riscontrato un comportamento non trasparente da parte della Banca. Ora però il Governo deve applicare una uniformità di trattamenti, non ci sono cittadini di serie A e di serie B, se spettano dei rimborsi si deve agire subito e mettere al sicuro anche chi in buona fede aveva affidato magari i risparmi di una vita all’Istituto di credito aretino, molto radicato nel nostro territorio. Ribadisco il mio “No” a trattamenti disuguali, che servono solo a far inasprire ancora di più gli animi di molta gente e minano la credibilità istituzionale in genere”.

Poppi, 30 dicembre 2016.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa