Il CNA Area aretina ha indagato, tra gli imprenditori locali, le questioni più importanti che vorrebbero fossero prese in considerazione dai nuovi eletti nei comuni di Subbiano e Castiglion Fibocchi. Ecco il loro comunicato stampa:

Dalla voce degli imprenditori gli interventi per migliorare la qualità della vita e del lavoro nelle aree produttive.
“A Castiglion Fibocchi e Subbiano abbiamo scelto la strada della visita in azienda per registrare attraverso un questionario gli argomenti su cui richiamare l’attenzione di chi governerà i comuni dopo il voto del 26 maggio – dichiara Luca Alfreducci, Presidente CNA Area aretina – un sondaggio dedicato a nove temi in primo piano per le imprese e le aree produttive: sicurezza, decoro urbano, segnaletica, illuminazione, maleodoranze, ma anche Tari, energia, viabilità e connettività. 25 gli imprenditori che hanno preso parte alla nostra indagine”.
Tra le priorità indicate a Subbiano dito puntato sulla sicurezza: da episodi di furti o danneggiamenti emerge la necessità di una maggiore presenza delle forze dell’ordine e di un sistema di video sorveglianza pubblica a tutela delle aree produttive che lamentano anche un sistema di illuminazione scarso o di bassa intensità che non aiuta la sicurezza degli insediamenti.
Le imprese di Castiglion Fibocchi segnalano la necessità di una migliore connessione dati, strumento essenziale nel lavoro quotidiano e attenzione agli sbalzi energetici dannosi per l’attività aziendale. Ma c’è anche chi avanza richieste per il decoro urbano e interventi per la manutenzione degli spazi pubblici, monitorando i siti in cui compaiono discariche improvvisate.
Dalle sedi aziendali ai palazzi comunali. “Come CNA Area Aretina puntiamo al confronto con chi governerà i Comuni di Subbiano e Castiglion Fibocchi – precisa Luca Alfreducci – il rapporto diretto che chiediamo ai futuri sindaci è cosa ben diversa dall’informare le associazioni sulle decisioni già prese dalle amministrazioni. Significa condividere le scelte con il mondo della piccola impresa, che chiede coinvolgimento e certezza dei tempi di realizzazione degli impegni”.

Comunicato stampa
CNA Arezzo
Arezzo, 20 maggio 2019