Corsalone, il Comune e la Scuderia Etruria realizzeranno una pista da Go Kart

Per il Sindaco Tellini “Servirà anche per fare educazione stradale alle nuove generazioni
Sorgerà nella località di Corsalone, alle spalle del centro civico, la prima pista per Go Kart del Casentino. Lo stabilisce un accordo recentemente sottoscritto dal Comune di Chiusi della Verna e la Scuderia Etruria di Bibbiena. In base a quanto concordato, l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giampaolo Tellini metterà a disposizione un’area che si trova in prossimità del campo sportivo e del grande parco giochi di Corsalone, mentre gli interventi strutturali saranno a carico della società sportiva. Nella nuova pista si potranno fare test e gare, ma secondo l’intenzione del Comune “Questo sarà un bene a vantaggio di tutti e principalmente dei più giovani”, come ci dice il Sindaco. “Per la sua posizione centrale rispetto alla vallata, la pista infatti si presta molto bene anche a realizzare progetti per le scuole; stiamo pensando per esempio a iniziative per l’educazione stradale da compiere con gli istituti scolastici Casentinesi. È infatti nostra intenzione dare una spiccata valenza pedagogica oltreché ludica e sportiva, per formare gli automobilisti del domani abituandoli a comportarsi come si deve sulla strada fin da piccoli ed ai primi fondamenti di guida sicura. Coinvolgeremo per questo nel progetto anche la Polizia Municipale, daremo un’impronta educativa anche inserendo nell’opera la costruzione di locali a uso didattico, insomma sarà un progetto ampio che servirà anche a far conoscere ai Casentinesi la bellezza del nostro Parco Giochi che da anni è stato realizzato in accordo con l’azienda TLF”.
Il progetto di costruzione della pista da Go Kart a Corsalone sarà posto all’esame del Consiglio Comunale di Chiusi della Verna nella seduta del 30 novembre prossimo.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Sposato con Veronica, babbo di Umberto, direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista”, "padelista" e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Ultima settimana del Festival del Libro di Bibbiena: altri grandi autori e altri eventi

Un festival da record nelle prime due settimane: 1430 persone che hanno partecipato ai vari eventi, più di 500 libri venduti, 40 insegnanti del...

Da Badia Prataglia una storia d’amore di altri tempi

Ti chiamerò Flora Questa è una storia d’amore apparentemente al pari di una delle tante altre nate in tempo di guerra, che la guerra ha...

Carlo Toni a proposito di Poppi e turismo

«La Regione Toscana in base alla L.R. n. 86 - 2016/2018 - informazione e accoglienza turistica - ha stabilito che si costituissero gli A.T.O....