Covid-19, farmaci e spesa a casa: un’iniziativa del Comune di Bibbiena

L’amministrazione comunale di Bibbiena non lascia sole le persone più fragili in questo periodo di emergenza sanitaria in cui isolamento e servizi rallentati pesano in modo particolare su questa fascia di popolazione.

Così l’amministrazione comunale di Bibbiena ha attivato un nuovo servizio per portare a casa di queste persone farmaci essenziali e spesa.

Le associazioni che hanno risposto all’appello del Sindaco sono state le Misericordie di Bibbiena e Soci ed i volontari dell’Associazione nazionale carabinieri in Congedo.

Il numero al quale le persone interessate possono rivolgersi è quello del sociale ovvero lo 0575-530662 dalle 8,30 alle 12,30.

L’utente dovrà comunicare all’operatore le proprie necessità in termini di medicine necessarie e spesa giornaliera oltre che l’indirizzo in cui portare il materiale.

L’operatore comunale a quel punto comunicherà alle associazioni coinvolte tutto l’elenco delle persone che hanno bisogno con le liste e gli indirizzi.

I volontari che saranno contrassegnati da divisa e cartellino andranno a ritirare i soldi e riporteranno tutto ai diretti interessati. I volontari oltre che da divise e cartellini di riconoscimento, saranno muniti di guanti e mascherine.

Si raccomanda agli anziani e alle persone che richiedono il servizio di lavarsi adeguatamente le mani dopo aver maneggiato il denaro.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Il servizio rappresenta un altro modo per aiutare e aiutarci in un momento di forte difficoltà in cui sono soprattutto le persone più fragili a soffrirne. Un grazie sincero va ai volontari e alle associazioni di volontariato che si sono ancora una volta dimostrate vicine a chi soffre o è in difficoltà oggettiva. Sono esempi e gesti importanti che ci rendono più uniti e più forti di prima”.

Francesco Frenos Assessore al sociale commenta: “Una macchina che funziona. Questo è il nostro sociale. Una macchina che si è allenata in momenti di “pace” mi verrebbe da dire e che ora si esprime al meglio anche in situazioni di emergenza. Monitoreremo il tutto e ci prenderemo carico delle criticità qualora dovessero emergere. Ma sono convinto che tutti faranno al meglio delle loro possibilità”.

Il Sindaco Filippo Vagnoli fa anche il punto sulla situazione.

I tamponi dei bambini, quelli fatti fino ad ora, sono risultati tutti negativi.

Ci sono altre tre persone in isolamento preventivo. Salgono così  a 243 le persone in quarantena a Bibbiena.

Iniziano sanzioni pesanti per chi non rispetta le regole, questo il messaggio inviato ai cittadini dal Sindaco Filippo Vagnoli.

Ultimi Articoli

Colacem, a Natale un bonus di 500 euro ai dipendenti

In occasione del Natale, il Gruppo Financo ha deciso di inserire un bonus di 500 euro netti nella busta paga dei propri dipendenti. “Si tratta”...

L’Isis di Bibbiena al top della classifica Eduscopio

OTTIMI RISULTATI NELLA CLASSIFICA DI EDUSCOPIO  “Soddisfatti per come la nostra scuola emerge dall'annuale classifica di Eduscopio. Avere un posto in classifica così alto significa...

Bibbiena, si inaugura Palazzo Niccolini dopo i lavori di messa in sicurezza ed efficientamento

Domenica 4 dicembre alle ore 15 con ritrovo presso Piazza Grande, verrà inaugurato Palazzo Niccolini, la casa comunale, dopo la conclusione del corposo intervento...