Dai Cammini ai Campus Musicali, Chiusi della Verna al centro del turismo di vallata

Foto di Carlo Gabrielli

Musica, energia, movimento e natura. Dai Cammini ai Campus Musicali, quest’estate Chiusi della Verna è al centro del turismo di vallata.

Una scuola per musicisti, professionisti e non, che nella splendida cornice di Chiusi della Verna, avranno la possibilità di vivere un’esperienza formativa nuova accompagnati da un team di educatori provenienti dai distretti formativi storicamente più significativi e dalle orchestre più prestigiose d’Italia. Un’iniziativa che porta al centro del turismo di vallata il comune di Chiusi della Verna, già fulcro dei flussi turistici legati ai Cammini.

L’amministrazione e tutta la comunità sono pronti a garantire un’accoglienza eccellente a tutti gli iscritti. “Sarà un’esperienza unica per Chiusi della Verna che diventa sede di una scuola musicale di prestigio, ospitando musicisti di tutta Italia – ha dichiarato il sindaco Giampolo Tellini – ringrazio Oida di Arezzo per averci dato questa possibilità e per la collaborazione, stiamo lavorando da settimane per rendere il campus un qualcosa di unico. Su Chiusi della Verna si accenderanno i riflettori non solo del turismo spirituale e naturalistico, ma anche culturale e artistico. Il campus, dopo i primi 7 giorni intensi di lezioni continuerà con dei saggi finali programmati al Santuario e si chiuderà con il nuovo spettacolo di Simone Cristicchi del 29 luglio al Santuario”.

Le iscrizioni per “Oida Campus” si chiuderanno il 30 giugno. L’iniziativa prevede due settimane residenziale in presenza a Luglio 2021 – secondo le norme anti-Covid previste – una per musicisti junior e una per senior che vogliono perfezionare la conoscenza del loro strumento e suonare in una orchestra, in Toscana, nel cuore del Casentino, ma anche vivere un’esperienza innovativa e immersiva nelle differenti arti espressive.

I partecipanti a “Oida Campus” condivideranno 7 giorni intensi durante i quali, accompagnati da un team di educatori professionali, approfondiranno il repertorio cameristico e orchestrale con il proprio strumento, si conosceranno, racconteranno le loro rispettive esperienze secondo un metodo formativo innovativo per le performance d’insieme proposto da OIDA, un metodo che valorizza la performance individuale e collettiva, traendo da ciascuno i personali motivi ispiratori del proprio talento artistico.

Nel sito www.oidarezzo.it sono disponibili regolamento e scheda di iscrizione. Ai “Junior” (10-14 anni) è riservata la settimana del 12-18 luglio 2021 ed è coordinata dal Maestro Volfango Dami (Orchestra ReMuTo, Gams), ai “senior” (14-20 anni e conoscenza medio-alta dello strumento) è riservata la settimana 19 – 25 luglio 2021, sotto la direzione del Maestro Romolo Gessi (Orchestra Pro Musica Salzburg e Filarmonia Veneta).

I preparatori musicali che affiancheranno il lavoro del direttore d’orchestra nelle due settimane sono di livello nazionale e internazionale, provenienti dai distretti formativi storicamente più significativi e dalle orchestre più prestigiose d’Italia come Accademia Santa Cecilia di Roma, Orchestra RAI di Torino, Opera di Roma; accanto alla formazione squisitamente musicale tutti i partecipanti saranno coinvolti in percorsi trasversali su linguaggi universali, come espressione corporea, voce, danza, teatro, grazie al contributo della Società Seme che opera presso Spazio Seme – Centro Artistico Internazionale e su percorsi di arte e natura alla scoperta del Parco delle foreste casentinesi e del Santuario della Verna, dove si terranno anche le esibizioni finali delle due classi.

Tra i tanti partner e comuni patrocinanti, l’amministrazione comunale ringrazia l’Associazione Progetto Idea ed Estra Energia.