Poppi, storica UP Campaldino: vittoria e promozione in D1!

Quella di ieri, 27 giugno 2021, rimarrà negli annali dell’UP Campaldino Tennis come una giornata storica. I tennisti poppesi, infatti, nello splendido impianto di Bramasole, all’ombra del castello dei Conti Guidi, si sono imposti sui competitivi avversari del Tennis Pisa per 3 a 1 conquistando così la promozione nella categoria superiore: la D1! Un successo voluto, desiderato e cercato che giunge a compimento di una cavalcata inarrestabile. Durante tutto il girone eliminatorio, infatti, gli atleti della Campaldino non hanno perso un match e hanno conquistato il primo posto a punteggio pieno imponendosi su: Polisportiva Firenze Ovest, AT Bibbiena, Junior CT Arezzo, CT Giotto. Ieri l’epilogo vittorioso davanti ad un folto pubblico che non ha mai smesso di incitare i tennisti di casa.

Della squadra neopromossa, capitanata da Cristiano Alterini, fanno parte: Matteo Lucci, Nicola Fani, Francesco Cartocci, Luca Bargellini, Federico Sori e Pierantonio Cerini.

Nella stessa giornata, ottimo risultato anche da parte delle donne della Campaldino Tennis che in D3 hanno superato il Match Ball di Firenze accedendo così ai quarti di finale della competizione. In squadra: Sara Beni, Giulia Gambineri, Mariarita Gori, Elena Lombardi, e Sabrina Saggin.

«È per tutti noi una grande soddisfazione – commenta il presidente dell’UP Campaldino Lucio Valeri – e lo è per entrambe le squadre, perché i risultati ottenuti, a inizio campionato, non erano così scontati. Entrambe le competizioni, quella maschile e quella femminile, sono molto difficili, basti pensare che nell’incontro di ieri, il Tennis Pisa aveva in squadra tre ex 2ª categoria e un 3.1. Quindi un livello di gioco molto alto. Ma il nostro è un gruppo di atleti fantastico che mai come quest’anno si è impegnato in un programma di allenamento specifico che, come si è potuto vedere, ha dato i suoi risultati. Voglio sottolineare – continua Valeri – l’esordio nella squadra femminile di due nuove giocatrici, Sabrina ed Elena, che per la prima volta, quest’anno, si sono messe in gioco contribuendo in maniera decisiva a creare un bel gruppo. In più, per quanto riguarda gli uomini, oltre alle prestazioni fantastiche di tutti gli atleti, voglio esprimere un ringraziamento particolare al capitano Cristiano Alterini per il grande lavoro di supporto e di organizzazione che ha fatto. Lui è stato la marcia in più, perché ha tenuto il gruppo e ha coinvolto tutti (non ultimo l’ingresso in squadra di un grande giocatore come Pierantonio Cerini) organizzando al meglio sia le trasferte che le partite in casa. Insomma, una grande soddisfazione che premia non solo i tennisti, ma tutta la società che negli ultimi mesi si è impegnata facendo grandi investimenti con risorse proprie e che ha creduto sempre nelle potenzialità di questo luogo fantastico che per noi è casa.»

Un risultato, quindi, come ha sottolineato il presidente Lucio Valeri, che è frutto del lavoro, degli allenamenti (coordinati dai maestri Gino e Matteo Lucci) e dell’impegno, ma che non sarebbe stato possibile se alle spalle dei tennisti non ci fosse stata una società solida che li ha sempre supportati. La promozione in D1 è il giusto compimento di un cammino che nasce da lontano e degli sforzi di tante persone che, nonostante la pandemia e l’emergenza sanitaria, hanno sempre cercato di lavorare e mandare avanti il circolo in sicurezza, con tanti progetti innovativi e molte idee. Per questo vale la pena citare e ringraziare chi in tutto questo si è adoperato: Lucio Valeri (presidente), il maestro Gino Lucci, i consiglieri Giuseppe Valeri, Irma Budroni, David Martone (direttore sportivo), Fabrizio Gargiani, Francesco Brami, Federico Sori, Sara Beni, Giuliano Brunelli e Patrizio Ricci (custode).

Da sx, Cristiano Alterini, Luca Bargellini, Matteo Lucci, Nicola Fani e Francesco Cartocci