Dantedì, a Poppi la cultura non si ferma

Seppur a distanza ed in modo virtuale, l’Amministrazione comunale di Poppi vuole celebrare per la prima volta oggi, 25 Marzo, il Dandedì: la giornata dedicata a Dante Alighieri recentemente istituita dal Governo.

Il sommo Poeta è il simbolo della cultura e della lingua italiana, ricordarlo insieme è un modo per unire ancora di più il Paese in questo momento difficile, condividendo versi dal fascino senza tempo:

“Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende,

prese costui de la bella persona

che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende.

 

Amor, ch’a nullo amato amar perdona,

mi prese del costui piacer sì forte,

che, come vedi, ancor non m’abbandona” 

 Le terzine del V canto dell’Inferno dedicate a Paolo e Francesca dimostrano che l’Amor vince tutto!  Il Dantedì, quindi, sia la festa degli italiani e di chi ama l’Italia. La dedichiamo a tutti coloro che a diverso titolo sono in prima linea in questa emergenza sanitaria, svolgendo il proprio lavoro o prestando opera di  volontariato rischiando ogni giorno la propria vita per gli altri, uniti dallo stesso senso civico, responsabilità, altruismo e dedizione. Il nostro pensiero va anche, a chi soffre augurando loro una pronta guarigione, e a chi ci ha lasciati, nella speranza:

“E quindi uscimmo a riveder le stelle“ [Inf., canto XXXIV]

Ultimi Articoli

Inaugurazione Palazzo Niccolini: una giornata di festa per la comunità

“Un’emozione incredibile, un momento importante per la nostra comunità che si è raccolta intorno alla sua casa comune e alle sue tradizioni. Momenti questo...

“Luce, Mito, Forma”: una mostra al Palazzo Giorgi di Poppi

Presso la Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Palazzo Giorgi a Poppi, giovedì 8 dicembre, ore 16, si inaugura la Mostra di pittura e...

Carabinieri Bibbiena: causa incidente e non ha patente e assicurazione

Nel corso delle ultime ore si è reso necessario ancora una volta, per i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena, intensificare l’attività di controllo del...