Decreto del Giudice: vietati i Mandrioli ai mezzi pesanti

Passo dei Mandrioli

Riportiamo il comunicato con il quale il sindaco di Poppi, Carlo Toni, annuncia la chiusura della Strada Provinciale 142 dei Mandrioli a seguito del decreto imposto dal Giudice per le indagini preliminari della Procura di Forlì Cesena.

“Vi informo dell’odierno provvedimento con il quale la Strada Provinciale 142 del passo dei Mandrioli, nel versante romagnolo, è stata interdetta al traffico dei mezzi pesanti di portata superiore alle 3,5 tonnellate, con contestuale istituzione di traffico a senso unico alternato per i mezzi leggeri in tre diversi tratti ed in particolare al Km 1, al Km 4 e dal Km 9.

Il provvedimento è stato disposto dalla Provincia di Forlì-Cesena in esecuzione al decreto disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari nell’ambito di un procedimento pendente presso la Procura di Forlì a seguito di una segnalazione del 2018 avanzata dal Comitato Mandrioli che è intervenuto varie volte per segnalarne lo stato di precarietà della strada.

Il problema che ha innescato il provvedimento di sequestro preventivo riguarda il pericolo di caduta massi nelle zone più esposte del tratto stradale, con conseguenti rischi per l’incolumità pubblica.

I sopralluoghi hanno consentito di predisporre sensi unici alternati nei tre tratti oggetto di sequestro con possibilità di transito per i mezzi leggeri, ciò che non è invece possibile consentire per i mezzi pesanti di portata superiore alle 35 tonnellate, per i quali il transito è interdetto.

Peraltro, si tratta di una soluzione che consente anche all’Ente provinciale di partire con i cantieri di ripristino e messa in sicurezza di alcuni tratti dei versanti oggetto di pericolo, che erano già stati organizzati per le prossime settimane e che gli ultimi eventi hanno fatto anticipare alla prossima settimana al fine di contenere quanto più possibile i tempi di intervento, ciò grazie alla reattività del Settore Tecnico della Provincia e degli operai del settore strade.

Recentemente la Protezione Civile regionale ha assegnato
€ 400.000, che verranno impiegati negli interventi in questione.

Purtroppo, la somma per eseguire un intervento risolutivo, comprensivo di ripristino di guardrail, fossette, messa in sicurezza di tutti i versanti e segnaletica è di 3 mln di euro e servirà ancora tanto lavoro per cercare di chiudere questo travagliato capitolo, sul quale l’interesse e l’impegno sono costanti.

Il provvedimento adottato ieri dalla Provincia per ora è a tempo indeterminato ed ulteriori aggiornamenti potranno essere adottai solo a seguito degli interventi.

Un ringraziamento al Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini per il lavoro svolto.”