Demolita Casa Basagna a Poppi: cosa verrà fatto in quell’area?

Foto di Claudio Barolo

Sono cominciati i lavori di demolizione del rudere denominato “Casa Basagna” in località Il Mulino proprio all’incrocio che porta nel borgo di Poppi (davanti al Rossobirra, ndr). Il rudere è stato abbattuto dalla ditta Agnolozzi S.r.l., ma cosa sorgerà al suo posto? L’intervento di riqualificazione urbana è stato possibile grazie ad un finanziamento della Regione Toscana (bando vinto dal Comune di Poppi) e prevede una spesa di oltre 400.000 euro. Al posto dell’edificio ormai abbandonato da anni, verrà realizzato un nuovo parcheggio con adeguamento della viabilità verso il Pratomagno e creato un percorso pedonale, finalizzato alla realizzazione di uno spazio funzionale alla mobilità e alla ciclopista dell’Arno. L’area di sosta, qualificata come terrazza affacciata sull’Arno, sarà punto di scambio tra mobilità privata su gomma e bicicletta (integrando il sistema  bicicletta – treno nella direzione di una maggiore sostenibilità ambientale), nonché punto di connessione tra la ciclopista dell’Arno e i percorsi in partenza della montagna del Pratomagno (già destinatari di un finanziamento Regionale in materia di Progetti di Paesaggio), creando così un’area servizi specificamente dedicata all’implementazione della mobilità ciclabile. I lavori, orientati anche a mettere in sicurezza lo svincolo che porta a Poppi, sono in corso di definizione e potranno subire dei cambiamenti in corso d’opera. Il tutto, come ci ha assicurato il sindaco Carlo Toni, sarà fatto per migliorare la viabilità della zona e la bellezza di quello che è, a tutti gli effetti, l’ingresso verso uno dei Borghi più belli d’Italia.