Diritto allo studio, dai comuni Casentinesi arriva il “Pacchetto scuola”

I comuni del Casentino hanno emanato i bandi relativi al progetto “Pacchetto scuola” per l’anno scolastico 2016/2017. Si tratta incentivi economici finalizzati a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studenti appartenenti a nuclei familiari in condizioni socio economiche più difficili, al fine di promuoverne l’accesso ed il completamento degli studi sino al termine delle scuole secondarie di secondo grado.
Il quadro normativo di riferimento è costituito dalla Legge regionale 32/2002, che conferma un ampio raggio di azione delle politiche regionali per il diritto allo studio, volte a garantire pari opportunità di accesso all’istruzione scolastica rimuovendo ostacoli di ordine economico, sociale e culturale ed a perseguire il miglioramento della qualità e della efficacia del sistema educativo nel suo complesso. Il “Pacchetto scuola” per l’anno scolastico 2016/2017 è destinato a studenti residenti in Toscana iscritti ad una scuola secondaria di primo o secondo grado, statale, paritaria privata o degli Enti locali, appartenenti a nuclei familiari con indicatore economico equivalente (ISEE) non superiore all’importo di quindicimila euro. Le famiglie devono rivolgersi al proprio comune di residenza per avere informazioni sul bando e per presentare domanda per la quale è stata fissata la scadenza del 16 luglio prossimo. Tutti i particolari di ogni bando sono consultabili nei siti internet dei Comuni. Informazioni anche presso gli uffici e nel portale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, all’indirizzo www.uc.casentino.toscana.it

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa