Come ogni anno, durante l’ultimo fine settimana di luglio, il piccolo paese di Cetica in Casentino propone la tradizionale “Festa del paese”, facendo gustare ai partecipanti sempre molto numerosi il famoso tortello di patate fatto rigorosamente a mano con la patata di Cetica.
La festa si aprirà nel pomeriggio di sabato con l’accensione della carbonaia (nell’ambito delle attività dell’Ecomuseo del carbonaio) durante cui sono previste anche delle attività per i bambini. Si proseguirà ovviamente con la cena per poi chiudere la serata con la musica e il ballo.
La domenica invece potremo gustare i piatti della nostra tradizione anche a pranzo, mentre nel pomeriggio si svolgerà uno spettacolo per bambini seguito da una rassegna di musica, stornelli e canti popolari. Dopo la cena e il ballo, la festa si chiuderà con gli spettacolari fuochi d’artificio.
La Proloco di Cetica, associazione che organizza la festa, aderisce inoltre al progetto di valorizzazione del Pratomagno, attraverso la condivisione della “Carta dei valori” e con la partecipazione ai vari eventi che si svolgono durante l’estate.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il nostro sito all’indirizzo: www.cetica.it

Il programma della festa:

28-29 luglio: “Festa del Paese e del tortello di patate”
Sabato 28 ore 10,00: Apertura Mercato dell’Arte e dei Mestieri.
Ore 16,30: “Segnali di fumo” – ACCENSIONE DELLA CARBONAIA in loc. Casandoni e illustrazione delle fasi del lavoro con vecchi e giovani carbonai. Passeggiata a passo d’asino e attività per bambini.
Ore 19,30: Cena con degustazione di piatti legati alle tipicità e alle tradizioni gastronomiche del Pratomagno.
Ore 21,30: Musiche e ballo con Etruria band
Domenica 29 ore 12,30: Pranzo con degustazione di piatti legati alle tipicità e alle tradizioni gastronomiche del Pratomagno.
Ore 16,30: “Teatro del Fiume”. – La compagnia teatrale NATA presenta “L’elefante scureggione”, spettacolo per bambini e ragazzi, di e con Livio Valenti. Ingresso gratuito.
Ore 17,30: Il Viottolo della poesia. Un viaggio lungo la strada dei versi tra antichi cantimbanchi e moderni cantastorie. Stornelli e fattacci, lazzi e lamenti, e l’arte del contrasto. Accompagnati passo dopo passo con pillole di storia e qualche documento. Ingresso gratuito.
Ore 19,30: Cena con degustazione di piatti legati alle tipicità e alle tradizioni gastronomiche del Pratomagno.
Ore 21,30: Musiche e ballo con Alessandra Blu.
Ore 23,30: Chiusura della festa con FUOCHI ARTIFICIALI.

Comunicato stampa
26 luglio 2018