Ex Lebole, via libera del Consiglio Comunale al piano di recupero

Con voto unanime il Consiglio Comunale di Castel Focognano riunitosi sabato 30 aprile ha dato il via libera al piano di recupero dell’area ex Lebole di Rassina. L’assemblea ha dato il suo assenso ad una variante al piano di recupero che dà di fatto la possibilità di un rapido avvio ai cantieri.  
Grande soddisfazione della giunta e di tutto il Consiglio Comunale, che unanimemente ha votato a favore dimostrando anche la grande importanza che questa struttura riveste all’interno del paese. “Dopo anni di rimandi e tentennamenti finalmente si comincia a fare, con volontà e determinazione, sia dell’amministrazione comunale che della proprietà”, è il primo commento giunto da piazza Mazzini. Sarà, anche simbolicamente un nuovo inizio per il paese di Rassina e per tutto il Casentino. Un progetto importante che vedrà la rinascita complessiva di Piazza Mazzini, che rappresenta l’entrata in casentino. È idea del consiglio intitolare la piazzetta interna prevista dal progetto di recupero alla famiglia Lebole, storica proprietaria di quella che fu una delle aziende più importanti della vallata, e che nei momenti di massima floridezza arrivò ad impiegare circa 600 persone, in buona parte donne. Secondo quanto già comunicato nei mesi scorsi, la nuova proprietà ristrutturerà gli edifici storici trasformando l’area in un centro che ospiterà un supermarket, una zona commerciale ed alcune unità abitative.
01 maggio 2016.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa