Farneta (Bibbiena), il record di Cesare: diventa nonno e babbo in 5 giorni!

Cesare, Miriam e il piccolo Joele

La vita, a volte, è davvero strana e in certi casi regala coincidenze incredibili e bellissime sorprese. Sicuramente è quello che hanno pensato Cesare e Walter quando hanno saputo che le loro mogli avrebbero partorito nei medesimi giorni. Sì, perché Cesare e Walter si chiamano entrambi Ristori e sono padre e figlio. In altre parole, Cesare Ristori di Farneta si è ritrovato ad essere babbo e nonno nel giro di soli 5 giorni. Il suo nipotino, Anthony Ristori, è nato venerdì 13 gennaio e suo figlio, Joele Ristori, un bel bambino di 3,240 kg, il 18 dello stesso mese all’ospedale di Ponte a Niccheri. Lo zio, quindi, sarà più giovane del nipote di 5 giorni! Per il giovane nonno, campione di freccette e terzo classificato agli europei in Slovenia, questo è senz’altro il centro più bello. Cesare, per altro, era già diventato nonno 4 anni fa di una bella bambina di nome Malika. E se si considera che ha solamente 45 anni, si capisce quanto saranno fortunati questi bambini ad avere genitori e nonni così giovani. A loro, e alle rispettive mogli Elisa Marcon (neo-nonna giovanissima e neo mamma)  e Miriam Maurizzi, i più sinceri auguri e le più vive congratulazioni da parte di tutta la redazione di Casentinopiù.

CONDIVIDI
Articolo precedente“We want you”, il GS Poppi ha bisogno di voi!
Prossimo articoloPubblicato il bando per la concessione gratuita di piantine prodotte nel vivaio di Cerreta di Camaldoli
Silvia Bianchi
Nata ad Arezzo da genitori casentinesi vive e lavora tra Arezzo e Firenze. Dottorata in archivistica, ha una seconda laurea in Storia. Studia e lavora negli archivi pubblici e privati da oltre dieci anni. Si occupa di inventariazione, studio documentario, didattica in archivio. Scrive per “La Nazione” e “Toscana Oggi”. Ha pubblicato contributi ed articoli per riviste specialistiche di storia ed archivistica, oltre che il testo dal titolo “L’Archivio dell’ONMI – Federazione Provinciale di Arezzo”. Collabora con Casentinopiù dal 2010 tenendo una rubrica con la madre Maria Maddalena dal titolo “Storia e Territorio”.