Fine settimana intenso per i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena: molti gli interventi

È stato un fine settimana intenso quello che ha impegnato i Carabinieri della Compagnia di Bibbiena in molteplici interventi nel territorio casentinese:

– Nel corso della mattinata di ieri (7 maggio), sul treno Arezzo-Stia, i Carabinieri di Rassina dovevano intervenire a causa di una signora che si rifiutava di indossare la mascherina.

– Nel primo pomeriggio di ieri un altro intervento presso la  Coop Bibbiena: un uomo, già noto per reati simili, dopo aver occultato diverse quantità di salumi e formaggi (ipotesi rivendita mercato parallelo), notato e fermato dal personale di servizio, minacciava gli addetti del supermercato  con un non meglio precisato oggetto. Rintracciato dai carabinieri di Strada in Casentino mentre tentava la fuga, veniva denunciato per rapina impropria. Si tratta di un signore aretino classe 1975.

– Alle ore 17:00 circa, nel comune di Pratovecchio Stia, veniva investita una signora anziana.  I CC intervenuti si sono occupati dei rilievi di rito e hanno soccorso  la signora che, per precauzione, è stata trasportata all’ospedale di Bibbiena.

– Sempre nel pomeriggio di ieri (7 maggio), i Carabinieri di Chiusi della Verna – Caprese Michelangelo sono intervenuti  per un gregge di pecore che intralciava la circolazione stradale. Gli “indisciplinati ovini” sono stati ricondotti nei prati in collaborazione con la polizia municipale dell’ Unione Comuni.

– Nella serata, invece, il conducente di un bus ha segnalato un’autovettura che, a Ponte a Poppi, andava a collidere con la fiancata sinistra del bus per poi allontanarsi.
Fortunatamente nessuna conseguenza sanitaria per nessuno, ma l’autista della vettura che aveva fatto perdere le proprie tracce veniva subito rintracciato dai Carabinieri di Poppi e fermato per far fronte alle proprie responsabilità.