Firenze, il Comune intitola a Vittorio Vettori una passerella sul Mugnone

Il Comune di Firenze ha intitolato una passerella sul torrente Mugnone alla figura di Vittorio Vettori, scrittore e umanista casentinese, al quale è co-intestata anche la biblioteca del Castello dei Conti Guidi di Poppi.

La cerimonia si è svolta a Firenze sabato 11 febbraio scorso. Erano presenti fra gli altri Dario Nardella, Sindaco di Firenze, il vice-ministro On. Riccardo Nencini, Eugenio Giani Presidente del Consiglio Regionale della Toscana e per il Comune di Poppi in Consigliere Riccardo Acciai. “A tredici anni dalla scomparsa”, si legge in una nota diffusa dalla Biblioteca Rilli Vettori di Poppi, “quello della città di Firenze è l’ennesimo giusto riconoscimento a Vittorio Vettori, che ha donato oltre 28.000 volumi della sua biblioteca privata alla biblioteca pubblica di Poppi”. Quest’ultima, dopo quel gesto di amore del Vettori alla sua terra, è divenuta una delle biblioteche moderne più fornite della provincia di Arezzo. Da allora, per riconoscenza, la biblioteca moderna del Comune di poppi cambiò il proprio nome in Biblioteca Rilli-Vettori.
Vittorio Vettori nacque a Strada in Casentino il 24 dicembre 1920; fu poeta, scrittore, critico letterario e dantista. Tra gli intellettuali di spicco della sua epoca, saggista e critico letterario, profondo conoscitore del pensiero letterario e filosofico del Novecento, è stato autore di oltre 150 testi.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa