Galà dello sport: il 25 marzo saranno premiati anche i giovanissimi dell’A.C. Bibbiena

Classe 2002

Alla quarta edizione del Galà dello Sport – che si terrà al Teatro Sole di Bibbiena il 25 Marzo prossimo alle ore 17,30 – saranno premiati anche i giovanissimi dell’A.C Bibbiena che, lo scorso anno, hanno fatto incetta di vittorie con le categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi.
Bibbiena ha, infatti, messo a segno uno storico “triplete” con ben tre squadre élite nella scorsa stagione, senza poi contare anche la conquista degli allievi B di merito.
Alberto Larghi, responsabile del settore giovanile e della scuola calcio dell’A.C Bibbiena commenta: “Siamo stati molto felici lo scorso anno per queste vittorie, siamo contenti altrettanto per il riconoscimento che ci verrà dato nel contesto del Galà dall’Amministrazione comunale. Adesso la nostra scommessa è quella di mantenere le posizioni conquistate. Ce la metteremo tutta, come sempre”.
Sono 250 i ragazzi che giocano nelle fila dei settori giovanili: partendo dai piccoli del 2012 fino ai Juniores élite.
I settori giovanili sono divisi in scuola calcio, settore agonistico e settore non agonistico.
Per quanto riguarda lo staff del settore agonistico: Chiarini Roberto, Direttore sportivo, Ceccarelli Giorgio Direttore Tecnico, Emanuele Ceccherini Team Manager.
Alberto Larghi parla di un’altra esperienza molto bella che fa onore ad una società che, nel tempo, ha costruito i suoi successi proprio sulla cura, sul principio di responsabilità e sui valori dello sport: “Da quest’anno abbiamo una squadra in più che, come dire, è fuori classifica. Una squadra che si allena e gioca per l’amore dello sport, senza avere il pungolo della classifica e dell’agonismo, ma per portare avanti insieme tutto ciò che c’è di bello nello sport fatto insieme, per il solo piacere di farlo”.

Classe juniores

L’Assessore Francesca Nassini commenta: “Il Gran Galà arrivata alla sua quarta edizione, quindi è già un successo per me. Al di là del significato celebrativo, questo momento ha un valore per la comunità, è uno specchio nel quale riconoscersi attraverso la pratica virtuosa dello sport che diventa socialità, crescita personale, crescita culturale, coesione. Anche quest’anno saranno tante le società del territorio che dobbiamo portare sul palco soprattutto in senso metaforico, ossia riconoscerne il valore. L’A.C Bibbiena è una di queste realtà: solidità, voglia di crescere, cura per l’essere umano. Una bella realtà che ha dato alla nostra cittadina grandi soddisfazioni”.
Comunicato stampa
Bibbiena, 15 marzo 2018