Riceviamo e pubblichiamo da parte della Lista civica Gianni Galastri (gruppo di opposizione nel Consiglio comunale di Bibbiena):

Leggi anche la risposta del Sindaco Filippo Vagnoli

Con sgomento e rabbia, come qualunque altro cittadino, abbiamo appreso dell’improvviso e immediato aumento degli stipendi della Giunta comunale di Bibbiena. Ad aggravare un gesto tanto odioso e fuori luogo è stato il silenzio in cui è stato fatto e la sua rapidità. Pare, da questi fatti, che la priorità assoluta dell’amministrazione Vagnoli fosse aumentarsi lo stipendio e ci stupiamo che nelle loro famose 50 pagine di programma non ci fosse nemmeno un rigo sulla cosa che hanno fatto prima di tante altre. È evidente a tutti che se Vagnoli e la sua Giunta non torneranno immediatamente indietro, dopo questa triste e brutta figura, la credibilità sua personale e dei suoi assessori sarà fortemente compromessa e conseguentemente ne risentirà tutta la comunità bibbienese perché ai cittadini serve un’amministrazione forte e credibile. Fiduciosi nell’immediata retromarcia su questo impopolare provvedimento, facciamo i nostri complimenti all’amministrazione Ricci che, indipendentemente dalla politica, a Castel Focognano ha dato prova di una sobrietà e credibilità diversa riducendosi fortemente le indennità comunali. In attesa continueremo, con decisione, a vigilare ed esortare per un passo indietro, ricordiamo a Vagnoli che se lo stipendio da Sindaco non era per lui soddisfacente, poteva tranquillamente non candidarsi a quella carica, nessuno l’ha obbligato e poteva continuare a misurare le sue capacità nel mondo del lavoro.
Comunicato stampa
Lista Civica Galastri
Bibbiena, 19 giugno 2019