Gli incontri di Casentinopiù: grande successo per la presentazione del libro di Marco Vichi

Per nessun motivo, questo è il titolo del libro di Marco Vichi, affermato autore toscano, presentato a Stia.
Domenica 12 maggio la sala conferenze del Palagio Fiorentino di Stia, è stata testimone di quanto l’autore in questione sia apprezzato nel nostro Casentino, infatti, già alle ore 18.00 vi erano rimasti solamente pochi posti in piedi.
Risulta facile dare una risposta esauriente a questo prevedibile successo, in quanto a rendere il tutto più interessante, oltre all’autore Marco Vichi, c’erano il sindaco di Pratovecchio Stia, che faceva gli onori di casa, mostrando con comprensibile orgoglio la magnifica sala conferenze, il direttore di Casentinopiù, Christian Bigiarini, che ha “duettato” con Vichi, rendendo la presentazione stessa, leggera e accattivante, e l’attore casentinese Andrea Vitali, che ci ha deliziato con le sue letture, lasciandoci pregustare, ma non troppo, l’anima del nuovo libro di Vichi. Lo scrittore fiorentino, in più, oltre a parlarci del suo libro, ci ha raccontato della sua carriera, di cosa vuole dire, oggi, vivere di scrittura e del suo personaggio letterario principe: quel Commissario Bordelli che l’ha reso famoso in Italia e in Europa.
Che dire, gli ingredienti c’erano davvero tutti per passare un’ora e mezzo in assoluta leggerezza, avvolti dalla maestosità della location, e deliziati da un argomento assolutamente interessante e soprattutto ben diretto.
Gli incontri che dall’inverno scorso Casentinopiù ha reso possibili, ci hanno dato qualcosa di importante, oltre che a godere di sana conoscenza a tutti gli intervenuti, ha dato a vari autori la possibilità di uscire un pochino allo scoperto.
Così, anche ieri che il tempo non permetteva di stare all’aperto, per coloro che si trovavano al Palagio di Stia, è stata una bellissima giornata!
La presentazione vedeva la collaborazione della libreria Lina Giorgi, la sponsorizzazione di Banca Mediolanum e della ditta Maestrini che ha offerto un aperitivo per l’occasione.
Alla prossima!

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce nel 1964 e “arranca” tutta la vita alla ricerca della serenità, quel qualcosa che le è stata preclusa molto spesso. La scrittura è per lei una sorta di “stanza” dove si rinchiude volentieri immergendosi in mondi sconosciuti e talvolta leggiadri. Lavora come parrucchiera a Poppi e gestisce il suo salone con una socia. E' madre di due figli che sono per lei il nettare della vita e scrive, scrive ormai da molti anni anche per un Magazine tutto casentinese che si chiama “Casentino Più”. È riuscita a diventare giornalista pubblicista grazie proprio al giornale per cui scrive e questo ha rappresentato per lei un grande traguardo. Al suo attivo ha ben sette libri che sono: “Le brevi novelle della Marina", “L’uomo alla finestra”, “Occhi cattivi”, “Respira la felicità”, “Un filo di perle”, “La sacralità del velo”, “Le mie guerriere, quel bastardo di tumore al seno”. Attualmente sta portando avanti ben due romanzi ed è felice! È sposata con Claudio, uomo dall’eterna pazienza.

Ultimi Articoli

D.R.E.Am Italia compie 45 anni di vita

21 milioni di euro da finanziamento europeo portati sui territori in 20 anni di attività sul progetto LIFE insieme a altri partners D.R.E.Am  Italia, l’azienda...

All’Isis Fermi di Bibbiena la “Bottega dell’Arte”: un laboratorio di pittura per studenti con disabilità e una mostra

“Talvolta le magie sono più concrete di quello che si può pensare. La magia è quando alcune persone di buona volontà si mettono insieme...

In arrivo la terza edizione della Natural Bike Casentino (il programma)

Per il Gravel il Casentino è stato inserito nel circuito Gravel Road Tuscany. Valorizzati anche i percorsi delle strade basse tracciati grazie alla nuova...