I migliori luoghi d’Italia per usare il kayak

Il kayak è una piccola imbarcazione le cui origini risalgono direttamente alla popolazione Inuit, originaria delle zone più fredde del pianeta, quelle dell’Artico come il Canada e l’Alaska. Se questi ingegnosi cacciatori la utilizzavano per muoversi tra i ghiacci, oggi è divenuta popolare poiché si presta ad attività sportive specifiche e si possono vedere kayak in qualsiasi parte del mondo. A prima vista potrebbe essere scambiata con una canoa, tuttavia esistono delle differenze degne di nota, innanzitutto il kayak ha spazio per una sola persona, è più affusolato e soprattutto, per il movimento sull’acqua, si sfrutta una pagaia con due pale.

Se vi siete appena avvicinati a questo tipo di imbarcazione e morite dalla voglia di mettere in pratica lo sport ma non sapete bene dove farlo, eccovi una lista di luoghi specifici nella nostra penisola, da nord a sud, dove sfruttare il kayak.

Il Lago di Garda

Condiviso tra le regioni Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige, questo Lago è uno dei più iconici di tutta Italia ed è anche il luogo perfetto per iniziare a praticare l’attività di kayaking. A tal proposito, è proprio nel versante del Trentino, nella Valle di Ledro, che molti appassionati alle prime armi si radunano per prendere lezioni e al tempo stesso ammirare lo splendido paesaggio.

L’Isola d’Elba

Isola in provincia di Livorno, in Toscana, famosa soprattutto per aver ospitato Napoleone Bonaparte in esilio nel diciannovesimo secolo. In loco si pratica l’attività di kayaking in mare, alla scoperta di baie con acque cristalline, spiagge e calette isolate nonché grotte spettacolari. È ideale anche per principianti poiché sono molti i tour organizzati in loco dalle associazioni, con noleggio di kayak e attrezzatura necessaria senza dover portare tutto da casa.

Fiume Dora Baltea

Il Dora Baltea è un fiume che nasce in Valle d’Aosta, consigliato però per esperti di kayak che vogliono mettere alla prova le proprie capacità con dei passaggi molto complessi. Esistono anche delle zone adatte ai principianti tuttavia sconsigliamo di iniziare proprio da questo fiume qualora vogliate imparare a navigare in modo sicuro.

Cinque Terre

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre, in Liguria, offre un tour in kayak imperdibile. Avrete una nuova e insolita prospettiva sul parco e nel frattempo sfrutterete anche l’esperienza per apprendere qualcosa di più su questa imbarcazione.

Fiume Sesia

Situato in Piemonte, le acque del fiume Sesia nascono dal Monte Rosa ed è possibile trovarvi sportivi di qualsiasi livello poiché i vari percorsi sono suddivisi per capacità ed esperienza. Se si tratta delle vostre prime avventure in kayak potrete esplorare i percorsi più semplici mentre se siete già esperti cimentarvi con i più complessi e con acque veloci. A prescindere dal grado di complessità, si attraversa la Valsesia, un angolo di paradiso del nostro Paese.

Valnerina

Valle che si estende nel territorio umbro, prende il suo nome dal fiume che l’attraversa, il Nera, che ha origine dai Monti Sibillini che si trovano nelle Marche, è una delle mete per principianti che vogliono navigare il fiume non solo con il kayak ma anche in canoa e per effettuare rafting. L’associazione in loco organizza corsi in sicurezza anche per bambini, se volete dunque introdurre i vostri figli a questo sport potrebbe trattarsi di uno dei luoghi migliori di tutta Italia.

Fiume Lao

Il Lao è invece un breve fiume che si trova in Calabria ma che ha la peculiarità di essere navigabile in qualsiasi periodo dell’anno. Tutti i visitatori del Parco del Pollino dovrebbero provare a eseguire attività con il kayak in zona, grazie anche alla guida dell’associazione locale Rafting Adventure Lao che organizza una serie di eventi che vanno dal trekking fino al canyoning.

Non tutti i luoghi indicati prevedono l’utilizzo di uno stesso tipo di kayak poiché, come gli esperti già sapranno, ne esistono varianti per l’uso in mare, per il lago e per i fiumi, prima di acquistare quindi il vostro kayak, vi invitiamo a noleggiare l’attrezzatura nei luoghi indicati e scoprire quale tipologia possa fare al caso vostro. 

Successivamente, in questo articolo potrete trovare una gran quantità di prodotti tra cui scegliere. Qualora vi rechiate da soli nei luoghi indicati, ricordate che la navigazione su lago è generalmente più semplice, poiché sarete voi stessi a dettare il ritmo mentre per quanto riguarda fiumi e mare, i meno esperti potrebbero trovarsi in difficoltà, non conoscendo i percorsi. Attenzione dunque, e preferite sempre una guida, almeno per i primi tempi, al fine di apprendere al meglio lo sport.