Il turismo 2.0: opportunità e rischi

Venerdì 6 novembre, alle ore 20:30, presso il Centro Creativo Casentino
Talk show a cura del Centro Creativo Casentino e dell’Associazione Prospettiva Casentino
“Turismo 2.0: opportunità e rischi” è il titolo di un talk show promosso dal Centro Creativo e dagli imprenditori di Prospettiva Casentino ed ideato e condotto dal giornalista Gianluca Baccani per il prossimo 6 di Novembre alle ore 20,30 presso il Centro Creativo Casentino. 
Saranno presenti alcuni importanti personaggi come Emilio Casalini giornalista di Report (Rai) e scrittore, autore di un e-book dal titolo  ”Fondata sulla bellezza”, riferito all’Italia, contenente una tesi di sicuro interesse su cosa vuole il turista oggi; da luglio conduce un programma su RADIO2 dal titolo “Bella Davvero” dedicata alla scoperta delle incredibili potenzialità dell’Italia –  e Mirko Lalli  fondatore e Ceo di TRAVEL APPEAL,  una start-up che si occupa di marketing digitale e di big data analytics nel settore del turismo. Nel 2014 ha fondato la società Travel Appeal. La società ha sviluppato “Index”, un reputation manager di ultima generazione scelto da Unicredit per determinare la reputation di aziende e territori.
Non mancheranno testimonianze locali come quella dell’imprenditore Lorenzo Lori creatore di due esperienze vincenti in ambito turistico come i resort Borgo Corsignano e Fattoria di Celli. 
Lo sviluppo dell’economia turistica è certamente una delle grandi opportunità che ha l’Italia per sostenere la ripresa, dopo la crisi che sta penalizzando i settori manufatturieri, soprattutto alla luce degli straordinari “giacimenti di attrattive” di cui dispone il nostro Paese. Analoga riflessione può fatta guardando alle prospettive del Casentino. Dalla visione globale e quella più territoriale o locale, la prospettiva cambia, ma le tematiche attorno alle quali ragionare sono le stesse. Da questo nasce l’idea di mettere a confronto visioni globali ed esperienze territoriali, soggetti con elevata competenza e conoscenza, in modo dinamico e aperto, con l’unica volontà di aumentare la capacità di percepire correttamente quanto si muove intorno a noi.
In questo senso, sempre di più l’attenzione si sposta sulla rete, dove da qualche anno si sta progressivamente spostando la grande competizione nazionale e internazionale per catturare i flussi turistici, in costante aumento.  Secondo una recente inchiesta condotta da L’espresso  In Italia, secondo l’ultimo report dell’Istat (febbraio 2013), sceglie Internet il 37,4 per cento dei vacanzieri e il 44,1 per cento di chi viaggia per lavoro. L’aumento dei turisti fai-da-te rispetto al 2011 è stato del 3,1 per cento e la tendenza è al rialzo. Le agenzie di viaggio tradizionali se la passano sempre peggio: ora intercettano appena l’8,8 per cento del mercato dei vacanzieri, con un crollo spaventoso (dal 21,4 all’8,9 per cento in un anno) sui viaggi per lavoro. In Italia, l’e-commerce ha generato nel 2012 – fonte Casaleggio Associati – un giro d’affari di 21,1 miliardi di euro, con il turismo attestato sul 24 per cento dei volumi complessivi (superato solo dal colosso del gioco online al 48,5 per cento) e una previsione di crescita di un ulteriore 15 per cento nell’anno in corso (Paolo Cagnan – L’Espresso).
Dati significativi che descrivono un fenomeno e che inducono a spostare la riflessione sul cosiddetto TURISMO 2.0, portatore di grandi opportunità, ma anche di rischi rilevanti. Proprio partendo da questo tema, per guardare a quello più complessivo del turismo visto come leva di sviluppo decisiva per gli anni a venire, si confronteranno nella serata del 6 Novembre prossimo al C3. 
L’evento sarà anche in diretta streaming sui portali : INTOSCANA.IT , AREZZO.INTOSCANA.IT Diretta twitter con l’hashtag #turismo
sulweb