Incontro sull’assistenza pediatrica in Casentino: soddisfazione per la forte partecipazione con tante questioni sul tavolo

Grazie all’incontro sull’assistenza pediatrica in Casentino, organizzato il 13 maggio dall’associazione Mauro Grifoni Forever, le tante famiglie partecipanti, sia in sala sia online, hanno potuto far presenti varie questioni. Tra queste il bisogno di servizi alle neomamme, oltre che di informazioni sulle fasce di reperibilità dei pediatri e su quando contattare l’UOC Pediatria di Arezzo, su contatti telefonici certi anche in caso di pensionamenti, ma soprattutto su un turn-over rapido e definitivo, evitando un continuo alternarsi. Dal canto loro, sia i medici presenti (la neonatologa Letizia Magi e il pediatra Marco Martini), sia Antonella Secco, direttrice del Distretto Casentino, quanto il suo Presidente Filippo Vagnoli ed il Consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli hanno ribadito il loro impegno a far sì che Ospedale e servizi territoriali funzionino al meglio.
In particolare, la dr.ssa Secco ha dato la sua disponibilità ad ascoltare le esigenze di cittadini, associazioni e Sindaci e a trovare soluzioni. Il Dr. Martini ha invece spiegato che in questi anni di Covid sono state mantenute le proiezioni all’ospedale di Bibbiena con 2 accessi settimanali (anziché i 3 prepandemia) con una presenza a settimana della neonatologa e una presenza alternata tra pneumologo/allergologo e nefrologo. Ambedue hanno manifestato la volontà di risolvere il problema della difficoltà di accesso all’ambulatorio pediatrico ospedaliero trovando una metodologia semplice. Buono il servizio reso in collaborazione con il PS di Bibbiena dov’è attivo un percorso pediatrico h24 con presa in carico e cura quando possibile o trasferimento nei casi più difficili.
Il Presidente Vagnoli ha invece ribadito l’importanza dell’autonomia gestionale del nuovo Distretto Casentino con un rinnovato potere politico del suo Presidente, espressione di tutti i sindaci del Casentino (presenti in sala i Sindaci di Castel Focognano, Ortignano Raggiolo e Pratovecchio Stia) che può presentare alla Regione e alla Asl le necessità di tutti casentinesi. Tra le problematiche connesse alla pediatria Vagnoli ha ricordato la mancanza già da un paio di anni del neuropsichiatra infantile. Tra gli obbiettivi gestionali del Distretto ha poi auspicato l’integrazione socio-sanitaria con la Asl e l’acquisizione di nuove risorse grazie ai progetti delle aree interne.
Ceccarelli ha invece fornito un quadro della situazione socio-sanitaria regionale, sottolineando l’impegno della Commissione Sanità ed il suo personale. Considerando gli spunti emersi durante l’incontro il consigliere ha rammentato che bisogna fare i conti con i tagli alla sanità e con il codice di guerra entrato in vigore con il Covid che ha distratto risorse umane e finanziarie da altre questioni, oltre al fatto che le leggi regionali non possono scontrarsi con il contratto nazionale dei medici per garantire personale in Casentino. “Ad ogni modo, è del 13 aprile scorso l’avviso per medici nelle zone carenti e non resta che aspettare di vedere chi si è fatto avanti. Prevediamo anche di potenziare i servizi psichiatrici infantili, si pensi al riguardo che i disturbi della nutrizione e dell’alimentazione sono entrati a far parte dei LEA (Livelli essenziali di assistenza) e all’aumento delle dipendenze in questi due anni”. Per le problematiche sulla rete pediatrica locale, sollevate da Fiori dell’associazione genitori, il Consigliere ha confermato l’impegno a superare i problemi che ancora impediscono il funzionamento delle Reti di telemedicina nell’Asl Toscana Sud-Est ed in Casentino dopo due anni dalla loro firma.

Dr.ssa Letizia Magi con Andrea Fiori
Dr. Marco Martini
Dr.ssa Antonella Secco con Andrea Fiori
Filippo Vagnoli con Andrea Fiori
Vincenzo Ceccarelli con Andrea Fiori

Valentina Giovannini
Valentina Giovannini
Nata a Bibbiena, dal 2012 vive in campagna a Castel Focognano con Christian e le figlie Dalia e Viola. Dal 2007 è iscritta all'Ordine Nazionale dei Giornalisti - elenco pubblicisti. Dal 2004 al 2008 collabora con il mensile Casentino 2000, dal 2006 al 2012 con il Corriere di Arezzo e dal 2014 con Casentino Più. Addetta stampa per varie associazioni locali. Nel 2009 si laurea in Studi linguistici e culturali presso l'Università di Siena. Nel 2004/05 lavora come assistente di lingua italiana a Madrid. Nel 2006 consegue un Master in traduzione tecnico-scientifica a Torino, poi nel 2010 un Master in Comunicazione Pubblica e Politica all'Università di Pisa. Nel 2008 entra per concorso in Provincia di Arezzo dove crea la rete delle Fattorie didattiche e nel 2016, dopo il trasferimento di funzioni, passa in Regione Toscana - Settore Tutela della Natura e del Mare.

Ultimi Articoli

Voci dal Casentino: “Martedì d’autore”… incontri letterari in una cornice perfetta

L’Associazione culturale “La cornucopia” e nella fattispecie il presidente Giulio Locatelli, scrittore e poeta subbianese, ha istituito per più martedì estivi, degli incontri riguardanti...

Bibbiena, tutto pronto per l’inaugurazione dell’Imagine Camp di Santa Maria

Gli street Artist Andrea Crespi e Manu Invisible hanno completato il lavoro sulla pace nel campo da basket di Piazzale John Lennon che sarà...

Oltre 2 milioni di euro per la rigenerazione culturale, sociale ed economica di Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo

Unici territori della vallata ad aver vinto il bando ministeriale.  Uno straordinario risultato per Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo, i due comuni casentinesi accomunati...