Iniziati già da mercoledì 23 novembre i lavori urgenti per la sistemazione della frana sul Passo dei Mandrioli.

Il Servizio Viabilità della Provincia di Arezzo che è immediatamente intervenuto per la messa in sicurezza della Strada Regionale 71 – UMBRO CASENTINESE ROMAGNOLA, chiudendola al traffico per la frana in Località Carbonile nei pressi di Badia Prataglia, ha provveduto a definire l’intervento in somma urgenza ed ha affidato i lavori alla ditta BERNARDINI GIOSE di Chiusi della Verna (AR). L’importo stimato è di circa 50 mila euro, la fine è prevista per mercoledi 8 dicembre, confidando nel mantenimento delle attuali condizioni atmosferiche, l’intervento avviene nel Parco delle Foreste Casentinesi a circa 1200 metri sul livello del mare. La direzione dei lavori è dei tecnici del Servizio Viabilità – Reparto Casentino che tengono sotto controllo costante l’andamento dei lavori.
Dalle foto si denota anche la particolarità dell’intervento.
Si confermano i percorsi alternativi  sulla SP 208 della Verna e poi sulla E45.
Si invitano gli utenti della strada a NON dirigersi sulla località interessata dalla frana, ma ad utilizzare i percorsi alternativi indicati. SI INVITANO I CONDUCENTI DEI MEZZI PESANTI A NON UTILIZZARE QUESTA DIRETTRICE PER LA ROMAGNA.

Comunicato Stampa

Ultimi Articoli

Bibbiena, una targa per i 50 anni di attività di Gabriella e Sabrina di Soldani Gioielli

CONTINUA LA CONSEGNA DELLA TARGA ALLE REALTA’ ARTIGIANALI E COMMERCIALI DEL TERRITORIO. BIBBIENA SI DISTINGUE PER LA LONGEVITA’ DELLE SUE ATTIVITA’ Questa mattina è stata...

Nuova Materna di Pratovecchio Stia, ci siamo: da novembre potrà ospitare i bambini

Il sopralluogo del sindaco Caleri e del dirigente scolastico Librizzi: “Soddisfatti, impegno rispettato”. I lavori di realizzazione della nuova scuola dell’infanzia di Pratovecchio Stia si avviano verso l’ultima...

L’estate dell’Ecomuseo entra nel clou: ecco gli eventi della settimana

Entra nel clou l’estate casentinese dell’Ecomuseo che in questa stagione mette in mostra i suoi tesori più nascosti, perché non c’è borgo, par quanto...