Nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Poppi, al punto 11 dell’o.d.g. era in discussione la mozione presentata dalla lista Poppi-cittadini in movimento sul tema della sicurezza e sulla necessità di trovare iniziative concrete e attuabili quanto prima per migliorare la sicurezza dei cittadini del comune.
La mozione, che abbiamo riassunto con un comunicato stampa qualche settimana fa, aveva e ha come obiettivo la presa in atto del problema e la proposta di 4 possibili soluzioni allo stesso.
In sede di dibattito la Consigliera e Assessora Giovanna Tizzi, rafforzata anche dall’intervento di qualche consigliere della maggioranza si è concentrata sulla differenza tra insicurezza reale e insicurezza percepita dai cittadini. Da quanto si evince dai loro interventi è importante fare una rilevazione statistica sull’andamento dei furti perché, da quanto si capisce, secondo la maggioranza, quello di Poppi e Ponte a Poppi è più un problema di “percezione” che di rischio.
Dal nostro punto di vista, già il fatto che un cittadino si senta non tutelato sulla propria sicurezza è un fatto grave per chi amministra, pertanto sosteniamo che con la massima urgenza il Comune di Poppi si deve dotare di un corpo di vigilanti notturni, deve istallare telecamere di ultima generazione per il controllo del territorio e deve, soprattutto, non sottovalutare il problema dei furti privati dei quali la popolazione è tremendamente impaurita.
Alla luce di quanto sopra, ma con la reale volontà di risolvere il problema, abbiamo ritirato la mozione, pronti a ripresentarla anche domani, in attesa dei dati che le forze dell’ordine dovranno far pervenire all’Amministrazione comunale in modo da riaprire il confronto su dati e condividere e attuare le possibili soluzioni.
Il nostro unico rammarico è che temi come la sicurezza non dovrebbero avere contrapposizioni e la nostra era e rimane una mozione propositiva, tuttavia mi preme sottolineare che se alcuni membri della maggioranza si pongono su posizioni pretestuose e prive di concretezza rischiano soltanto di non fare gli interessi dei nostri concittadini.

Comunicato stampa
David Marri, Poppi – cittadini in movimento
Poppi, 3 luglio 2019