INTERconNETtiamoci… ma con la testa: il progetto Lions nell’Istituto di Bibbiena

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Giovani e utilizzo delle nuove tecnologie, un binomio importante che però ha bisogno di essere monitorato e al quale l’amministrazione comunale dedica molto spazio anche in termini di formazione ed informazione. Per questo l’assessorato alla pubblica istruzione ha sostenuto il service Lions, “INTERconNETtiamoci… ma con la testa!”, un percorso di grande valore che aiuta i giovani all’utilizzo di Internet, ma conoscendone bene non solo le opportunità, ma anche i possibili pericoli.

Il Lions Club Casentino è stato presente a Bibbiena con il massimo esperto del settore in Italia, il Generale dell’Esercito Ing. Piero Fontana, in sette le classi delle scuole medie collegate online.

A giugno 2021, in Italia, sono state effettuate ben 519 conferenze, coinvolgendo circa 46.500 ragazzi e 9.400 adulti.

L’Assessora alla Pubblica Istruzione Francesca Nassini commenta: “Il tema proposto è molto interessante e anche come amministrazione ci stiamo muovendo, ormai da due anni, per sensibilizzare i nostri giovani donando loro un libro molto interessante che tratta proprio queste tematiche specifiche. Internet è diventata una componente sostanziale della nostra vita ed offre indubbiamente enormi opportunità di comunicazione e di progresso. Sono molti però i pericoli legati all’utilizzo sempre più intensivo e precoce della Rete: da una parte, c’è il rischio che dal mondo esterno arrivino in casa nostra, tramite la Rete, truffe, violenza ed altre minacce; dall’altro, è facile perdere di vista, durante la navigazione, il mondo reale e lasciarsi andare a comportamenti diversi da quelli tenuti nella vita di tutti i giorni. Ecco perché per noi intervenire con un’adeguata educazione e formazione con i nostri giovani rappresenta un’opportunità. Ringrazio per questo il Lions Club Casentino per aver portato nelle nostre scuole questo percorso di qualità”.

La Dirigente Alessandra Mucci commenta: “In primavera stiamo pensando con il Lions ad un evento in presenza rivolto agli adulti, coinvolgendo genitori e docenti della Rete delle Scuole del Casentino.  Per intervenire con i giovani dobbiamo necessariamente riflettere noi educatori. Ringrazio a nome della scuola il Lions Club e l’Ing. Campana per la disponibilità e la preziosa collaborazione”.