Italiani e seconde case, per il 70% è una priorità: vantaggi e consigli per un’abitazione in montagna

Gli italiani amano le seconde case, e non potrebbe essere altrimenti. Il nostro Paese, infatti, può contare su moltissime mete turistiche e balneari, di conseguenza in tanti investono nel mattone, magari per comprare un’abitazione e per poi affittarla. Ovviamente c’è anche chi decide di godersi in prima persona il proprio investimento, sfruttando la seconda casa in vacanza, dall’estate fino ad arrivare alla classica settimana bianca. Non a caso, per il 70% degli italiani la seconda abitazione rappresenta una priorità, e la montagna è una grande protagonista.

Aumentano gli acquisti di seconde case in montagna

Si comincia proprio dai dati che, come sempre, consentono di ottenere uno spaccato piuttosto preciso della situazione. Come detto, il 70% dei cittadini tricolori considera la seconda casa come una priorità assoluta, e ultimamente si passa sempre più spesso dalle parole ai fatti. Al punto che il mercato delle seconde case ha registrato un incremento del 41% circa, se si fa un confronto con i numeri del 2021.

E se da un lato le città di mare continuano ad attrarre tantissime persone (con un aumento del 43% di acquisti), le case in montagna di certo non sfigurano. Queste abitazioni danno infatti la possibilità di godere di molteplici vantaggi. Per prima cosa, l’aria di montagna è un vero e proprio tonico per il corpo e la mente, e lo stesso vale per le temperature, con un tasso di umidità più basso. Altri vantaggi sono il cibo e la cucina locali, la possibilità di fare attività fisica (basti pensare al trekking), l’immersione nella natura e ovviamente il relax nudo e crudo.

Ristrutturare casa in montagna: idee e consigli

Per molti l’acquisto di una seconda casa in montagna può rappresentare un investimento importante. A questo punto, ristrutturarla e renderla confortevole diventa fondamentale per trasformarla in un luogo piacevole e accogliente, sia per sé stessi sia per gli altri, se si decide di affittarla ai turisti. Un’ottima idea potrebbe essere quella di utilizzare materiali naturali come il legno e la pietra, che riescono a donare alla casa un tono più rustico e caldo.

Il camino, poi, dovrebbe rappresentare un punto focale di una seconda casa in montagna. Inoltre, quando si ristruttura una casa è bene tenere in considerazione anche il tema delle utenze. Una soluzione può essere il mercato libero: quest’ultimo mette infatti a disposizione offerte come ad esempio il placet di ENGIE, che permette di avere un prezzo fisso o variabile per luce e gas. Ritornando alle idee per arredare e ristrutturare una casa in montagna, non potremmo non citare tendenze particolari come l’hygge style: uno stile molto accogliente che si ispira ai paesi scandinavi, oltre che allo shabby chic.

Ultimi Articoli

Un pensiero ogni tanto: “Mamma, è sparito il castello”

Mamma, è sparito il castello Tempo di ascolto dell'articolo: 1'03"   -Mamma, mamma è sparito il castello… - Mentre pronunciava queste parole il bambino stava voltato verso il...

Conferenza sindaci, eletto il sindaco di Sovicille: il commento di Vagnoli

“Ieri la proposta dell’Assessore Tanti che mi ha sostanzialmente scelto come il nome adatto per ricoprire il ruolo di presidente della conferenza aziendale dei...

Da oggi si può ottenere il marchio del Parco Nazionale Foreste Casentinesi: ecco come fare

Il marchio del parco nazionale delle Foreste casentinesi. Nel trentennale della sua istituzione, parte il progetto che permetterà all'area protetta di "consigliare" aziende agricole, strutture...