La Borri premia i migliori studenti universitari casentinesi

Nella foto, il momento della premiazione: da sin. Enrico Simoni, Andrea Guadagnoli, Filippo Piccardi e Riccardo Ozzola

Borri Engeneering Award
Evento in occasione del lancio del nuovo UPS INGENIO MAX,
Bibbiena (AR) – Come vuole una tradizione ormai consolidata da tre anni, Borri consegna i “Borri Engineering Award”, riconoscimenti attribuiti ai migliori studenti casentinesi della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze – Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni. La consegna dei premi in denaro è avvenuta durante la convention internazionale dei distributori dei prodotti Borri che si è svolta presso la sede di Castel San Niccolò. Gli studenti che hanno ricevuto il premio sono Andrea Guadagnoli, Riccardo Ozzola e Filippo Piccardi, che si sono distinti con ottimi risultati nelle attività accademiche svolte ed hanno potuto giovarsi del percorso di collaborazione ormai pluriennale fra l’azienda e l’Università. “L’obiettivo della nostra azienda – ha detto Enrico Simoni, CTO e Presidente di Borri SpA – è far crescere questi ragazzi, supportarli nel loro percorso di studi e mantenere in Casentino il know-how relativo all’elettronica di potenza, cosa che si può fare solo incoraggiando i giovani in gamba, che hanno voglia di studiare e che si sono distinti grazie anche al nostro programma nel loro curriculum fino ad adesso”. Due dei tre giovani (Piccardi e Guadagnoli) hanno già conseguito la laurea triennale ed hanno iniziato il cammino per la laurea magistrale, il terzo (Ozzola) è di un anno più giovane e quindi ci arriverà a breve. Tutti e tre hanno ringraziato Borri SpA per l’aiuto morale ed oggettivo scaturito grazie alla collaborazione con l’Università che frequentano.
Il ponte verso il futuro, simboleggiato dai giovani studenti, si affianca al lancio del nuovo UPS Ingenio MAX, realizzato per la protezione di medio-grandi datacenter, processi industriali e servizi. Il nuovo prodotto, dotato della tecnologia brevettata 3-L Green Conversion e realizzato interamente nello stabilimento Borri di Bibbiena, garantisce alta efficienza e salvaguarda la vita dei componenti critici e della batteria, con conseguenti vantaggi sul costo totale di gestione dell’impianto: un elemento decisivo oggi nella valutazione di gran parte degli investimenti industriali di medie e grandi aziende. Borri è un brand che in Casentino nasce e si sviluppa a partire dal 1932. Oggi è presente in tutti e cinque i continenti con società controllate a Dubai (UAE), Vancouver (Canada), Houston (USA) e Kuala Lumpur (Malesia) e una rete di partner in grado di fornire supporto tecnico e assistenza on-site.