La Strategia d’Area Casentino Valtiberina si rafforza: al via la selezione di un esperto a supporto dell’attuazione delle azioni progettuali

Valentina Calbi, Sindaca di Chitignano

La Strategia d’Area “Casentino Valtiberina: Toscana d’Appennino Monti dello Spirito”, si rafforza. Prende ufficialmente il via la selezione di un esperto a supporto dell’attuazione delle azioni progettuali  della Strategia di Area con qualificate competenze e comprovata esperienza di tipo organizzativo-gestionale, tecnico-operativo, amministrativo-procedurale strumentali, offrendo anche un’opportunità per coloro che desiderano rispondere agli avvisi relativi ai bandi regionali su fondi europei.
Tra i servizi, infatti, vi sarà quello di offrire il supporto tecnico ai portatori di interesse del territorio interessati a verificare preliminarmente e sviluppare progettazioni complementari ed integrative alla Strategia con riferimento alla programmazione comunitaria e ad altri bandi che possano costituire fonte di finanziamento.

Per partecipare alla selezione è possibile presentare la domanda di ammissione entro le ore 24 del 26 luglio 2021 seguendo tutte le indicazioni contenute nell’avviso pubblico consultabile nei siti web dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, dell’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana e nei siti dei Comuni dell’Area.

A scegliere la figura che dovrà rafforzare tecnicamente e supportare l’esercizio delle funzioni istituzionali associate collegate alla strategia di area, sarà un’apposita Commissione, composta da tre membri nominati dall’Unione dei Comuni, che svolgeranno un colloquio con il candidato, approfondendo tematiche attinenti la materia e la specifica normativa del settore di destinazione, le metodologie professionali di riferimento e le attitudini del candidato. Sarà valutata anche l’esperienza maturata sul campo rispetto ai temi di interesse.

Un altro tassello al conseguimento degli obiettivi della Strategia, che opera sia per qualificare l’erogazione di un’offerta di servizi a garanzia dei diritti di cittadinanza per poter tenere le popolazioni residenti nell’area, sia per creare le condizioni che possono favorire e sostenere lo sviluppo economico locale per dare occupazione nel territorio, un’occupazione sia diretta collegata a nuovi servizi attivati e da attivare finanziati con la Strategia, sia indiretta in relazione alle possibilità di sviluppo di settori quali il turismo, l’agricoltura e l’economia del bosco sostenuti dalle azioni progettuali.

“L’inserimento di una nuova figura a supporto dell’attuazione delle azioni progettuali è un altro importante tassello che ci permetterà di lavorare in modo ancora più mirato al miglioramento dei servizi nell’area Casentino Vlatiberina – ha dichiarato l’assessora di riferimento nell’Unione dei Comuni del Casentino Valentina Calbi – si tratta di un rafforzamento della nostra Strategia, collegato ai nuovi progetti finanziati e alle possibilità di sviluppo nella nostra area interna”.