La Toscana verso la zona arancione, Giani conferma: “Indice Rt sopra l’1”

«C’è un serio elemento di crescita graduale dei contagi che potrebbe portarci in zona arancione, poi che questo avvenga domenica 14 o lunedì 15 febbraio dipende da quello che sarà il decreto del Ministro della salute». Così il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che ha confermato come la probabilità che la Regione Toscana passi in zona arancione sia concreta. I dati della regione, in ogni caso, vengono inviati alla piattaforma informatica del Ministero della Salute che li elabora e decide di conseguenza. Già l’ultima volta avevamo sfiorato la zona arancione con un indice Rt di 0,98. Questa volta, con la tendenza in aumento, la possibilità è vicina. «I contagi – continua Giani –  sono in media fra 600-700, sono più alti rispetto a qualche settimana prima quando andavamo fra i 400 e i 500 casi al giorno. La tendenza è in risalita, anche se graduale e non allarmante sul piano del picco. Rimaniamo sui livelli bassi anche rispetto ad altre regioni rispetto all’occupazione delle terapie intensive. Lo stesso vale per l’occupazione di posti Covid negli ospedali.»

Nella giornata di ieri (10 febbraio) i casi erano stati 671 con un’età media di 44 anni.

Nel caso si dovesse tornare in zona arancione, a questo link è possibile leggere cosa cambia nel dettaglio e le domande frequenti del Ministero.