Lavori in corso: sopralluogo di Ceccarelli e Baccelli in Casentino

Il CONSIGLIERE REGIONALE: “COMPLETARE IL LAVORO AVVIATO NEGLI ANNI SCORSI”

Il consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli ha accompagnato il nuovo assessore alle infrastrutture della Regione Toscana, Stefano Baccelli, in un tour casentinese che ha toccato le principali opere avviate e programmate dalla Regione negli anni scorsi.
“La Regione ha avviato interventi infrastrutturali molto importanti per il Casentino e per la provincia di Arezzo. L’obiettivo dei prossimi anni è quello di completare questo lavoro e programmare nuovi interventi – spiega Ceccarelli –  Ho invitato l’assessore Baccelli in Casentino perché era importante vedesse personalmente alcuni di questi interventi in realizzazione. Lo ringrazio per la disponibilità e per l’interesse che ha dimostrato.”
Al centro della visita gli interventi sulla viabilità, con il sopralluogo al cantiere tra Santa Mama e Calbenzano e presso l’area ex Sacci, e la visita del tratto “sorgente” della Ciclovia dell’Arno a Pratovecchio- Stia.
“Attualmente sono in corso i lavori per la variante tra Santa Mama e Calbenzano, un intervento finanziato dalla Regione con 5 milioni di euro, che metterà in sicurezza uno dei tratti più incidentati della Sr71 verso Arezzo con la creazione di una viabilità alternativa che unisce le due varianti già realizzate a Santa Mama e Calbenzano – aggiunge Ceccarelli – Poi c’è  la variante di Subbiano, con una nuova viabilità da Calbenzano fino all’arrivo in paese, per cui è in corso la gara d’appalto. Infine c’è la variante di Corsalone che è da troppo tempo bloccata a causa del sequestro dell’area ex Sacci. Su questo tema proprio nei giorni scorsi ho chiesto all’assessore Baccelli e al presidente Giani di sollecitare chi di dovere a provvedere in tempi rapidi alla bonifica dell’area, per la tutela della salute dei cittadini e per sbloccare l’iter di realizzazione dell’opera. La variante di Corsalone è finanziata con fondi europei, dobbiamo lavorare affinché questo prolungato ritardo non comporti la perdita del finanziamento.
Ma non si è parlato soltanto di strade. L’assessore ha incontrato anche i sindaci del territorio presso la sede dell’Unione dei Comuni con la presenza anche della consigliera De Robertis. “Abbiamo visitato alcuni tratti della Ciclovia dell’Arno – aggiunge Ceccarelli – Siamo convinti che una volta completata sarà una grande infrastruttura a servizio, non soltanto dei residenti ma anche, dello sviluppo turistico dei territori. Se vogliamo provare a immaginare e costruire il periodo post pandemia, possiamo farlo investendo sull’ambiente e sulla naturale vocazione al turismo sostenibile di tutta la nostra regione.”

“Adesso dobbiamo lavorare per nuovi interventi sulla Sr71 nei tratti di Arezzo e Valdichiana – conclude Ceccarelli – per questo inviterò di nuovo l’assessore.”