Le opere di Sara Lovari per unire i luoghi del Festival del Libro di Bibbiena

L’omaggio a Eva kant e al corpo delle donne nel giorno a loro dedicato

“Abbiamo creato un team davvero bellissimo e di valore per questo Festival del libro 2023 che sarà un progetto che vorremmo rafforzare per gli anni futuri”. Con queste parole l’Assessore alla Cultura Francesca Nassini annuncia, accanto a Giuseppe Scapigliati, un’altra artista del territorio che sarà presente al Festival con le sue opere ovvero Sara Lovari. Artista partita dal nostro territorio è arrivare ad esibire le sue opere nei musei più rappresentativi del mondo, ha vinto tantissimi premi e è arrivata finalista ad altri prestigiosi riconoscimenti come

Il premio Arte Mondadori nel 2014 alla Triennale di Milano. Sara lavora con la carta e con i libri. Le sue applicazioni polimateriche dialogano su supporti antichi e preziosi come libri Ottocenteschi e cartine geografiche dando vita ad una pittoscultura e assemblage molto apprezzata da critica, pubblico e collezionisti di tutto il mondo. Sara ha preparato per la mostra del libro alcune sculture molto significative che uniranno, attraverso il richiamo al fumetto e al viaggio, i luoghi simbolo del Festival del Libro di Bibbiena 2023.

Sara commenta: “E’ stata per me una sfida e un piacere enorme entrare nel team del Festival con le miei opere. Questa volta e proprio per il festival ho utilizzato altri tipi di carta come fumetti e carte colorate che mi hanno dato molta gioia ed energia nuova. Ho realizzato un vestito con i fumetti di Diabolik e Eva kant un omaggio al corpo delle donne e alla sua bellezza che chiama alla cura e al rispetto. Collocherò nei vari luoghi delle scarpe come metafora del viaggio che stiamo compiendo verso il futuro. Per le scarpe ho utilizzato i fumetti di Topolino e pacchi regalo, cartone riciclato e cartine geografiche. Le scarpe con le mappe di scuole geografiche hanno un loro bel percorso nella mia arte e nelle mie opere alcune esposte anche al Museo Scienze Naturali di Siena”.

L’Assessore alla Cultura Francesca Nassini commenta: “Raccogliere gli artisti del Casentino è quello che volevamo fare e abbiamo iniziato da qui. Ma è solo l’inizio appunto. Un grazie a Sara e a Giuseppe Scapigliati che con la loro creatività stanno arricchendo il nostro programma e la proposta di valore che vorremmo offrire al territorio e non solo”.

Da domani 9 marzo fino al 19 marzo Bibbiena e non solo, diventa il luogo delle parole, dell’immaginazione e della creatività con un Festival che l’amministrazione ha voluto per coinvolgere non solo i bambini ma anche gli adolescenti e gli adulti.
Grazie alla preziosa collaborazione della libreria Lina Giorgi di Ponte a Poppi- che ha offerto l’opportunità di far incontrare Bibbiena con autori di altissimo livello, case editrici affermate e grandissimi professionisti del fumetto-  il Centro Italiano della Fotografia di Autore torna ad essere la base di un percorso che da mostra diventa anche attività immersiva e incontro.
Accanto a Lina Giorgi collaborano a questa nuova avventura fatta di libri e divertimento i professionisti dell’Accademia di Teatro Nata, Oros Cooperativa e gli operatori della Biblioteca Giovannini di Bibbiena.
Una menzione speciale va al fumettista Giuseppe Scapigliati che oltre a collaborare a questa edizione molto incentrata sul fumetto e sulle nuove forme espressive e letterarie, ha anche realizzato l’immagine del nuovo Festival e porterà a Bibbiena personalità molto importanti del mondo del fumetto che incontreranno adolescenti e bambini in percorsi creativi unici.
Dalla mostra, che si terrà come sempre presso i locali del Cifa, il festival si dipanerà in vari luoghi del comune, dalla biblioteca, alla sede comunale, al Museo Archeologico fino ad arrivare a Soci.
Grazie alla collaborazione di tutti il Festival verrà inaugurato sotto i migliori auspici ospitando due grandissimi personaggi del momento come il fisico tik toker Vincenzo Schettino e lo scrittore Daniele Mencarelli, che consentirà al festival di allungarsi metaforicamente fino al mese di maggio.

Ultimi Articoli

Grande successo per la Granfondo Città di Poppi: vince Furiasse

L’edizione 2024 della Granfondo Città di Poppi è stata un clamoroso successo, con un numero di partecipanti davvero inconsueto nel panorama nazionale considerando anche...

Bibbiena, 42enne arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Nella serata del 22 giugno, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC, hanno arrestato un uomo di 42 anni, incensurato e domiciliato a Bibbiena...

Nata Teatro vince il “Premio Otello Sarzi” per lo spettacolo “Don Chisciotte, storie di latta e di lotta”

L’Accademia Nata Teatro ha vinto il prestigioso premio Otello Sarzi 2024 con questa motivazione: “Una messa in scena interessante che allarga il campo d’azione...