Le Regioni più famose per l’olio d’oliva

L’Italia è rinomata in tutto il mondo per la produzione di olio d’oliva di alta qualità, un prodotto che viene apprezzato ed esportato in ogni angolo del Pianeta, con gli abitanti dei Paesi esteri che hanno cominciato ormai da molto tempo ad acquistare l’oro verde online, pur di poterlo assaporare anche a centinaia di migliaia di chilometri.

Nel nostro Paese, i produttori di extra vergine d’oliva sono dislocati su tutto il territorio, tutti orgogliosi di presentare sul mercato le loro varietà di gusto e sapore, attenti a rispettare una tradizione che si tramanda da generazione in generazione. In particolare esistono alcune Regioni della Penisola che rappresentano una vera eccellenza del Made in Italy, e possono vantare una reputazione che, come detto, va oltre i confini nazionali. Dalla Puglia alla Sicilia, dalla Toscana alla Liguria, ogni zona offre prodotti oleari unici, caratterizzati da sapori e aromi distintivi.

Puglia

Non possiamo non cominciare dalla Puglia, principale regione italiana produttrice di olio d’oliva. Le olive coltivate qui sono principalmente della varietà Coratina e Ogliarola, con le quali si realizza un prodotto che si distingue per il suo sapore fruttato e leggermente piccante. La zona del Salento, in particolare, produce oli d’oliva di alta qualità grazie al suo clima mediterraneo, al sole e ai terreni molto fertili.

Toscana

La Toscana è un’altra Regione rinomata per la produzione olearia. Le olive toscane, tra cui le varietà Frantoio, Moraiolo e Leccino, conferiscono all’olio un sapore fruttato e un aroma intenso, realizzando il famoso olio evo toscano, noto in tutto il mondo per la sua altissima qualità, spesso ottenuta da olive raccolte a mano e lavorate immediatamente dopo la raccolta.

Sicilia

Anche la Sicilia rappresenta un territorio molto noto e apprezzato per l’olio, in virtù di un clima ideale, temperature miti e tanto sole. Le olive siciliane, come la varietà Nocellara del Belice, si distinguono per il loro sapore dolce e molto fruttato, con le quali si produce un olio con bassa acidità e un colore dorato molto caratteristico.

Liguria

Spostandoci a nord, non si può non citare la Liguria, quella striscia di terra che si affaccia sul mar mediterraneo il cui panorama è altamente caratterizzato da terreni coltivati, con ulivi che si estendono a perdita d’occhio. Le olive coltivate qui, come la varietà Taggiasca, conferiscono all’olio un sapore delicato e fruttato e per questo viene spesso utilizzato per piatti a base di pesce e per arricchire il famoso pesto genovese, altra eccellenza della produzione alimentare di questo territorio.

Umbria

L’Umbria, la Regione definita come il cuore verde d’Italia, è un’altra zona molto predisposta per l’olio, alla luce dei tanti terreni collinari e del clima mediterraneo, e che ha una lunga tradizione nella produzione olearia, in particolare le varietà Moraiolo e Frantoio, realizzando un prodotto finale dal gusto intenso e un aroma erbaceo unico nel suo genere.

Calabria

Infine, troviamo la Calabria. La regione dell’estremo sud del Belpaese coltiva e produce un’oliva di grande qualità, come la varietà Carolea, dal sapore fruttato e leggermente amaro e rappresenta un ingrediente imprescindibile per la cucina tradizionale regionale, donando un carattere unico alle pietanze del posto.

Questi sono solo alcuni esempi di Regioni famose per l’olio d’oliva ma, come detto in precedenza, l’Italia può essere considerata senza errore la patria del cosiddetto oro verde e ovunque si possono trovare produttori, grandi o piccoli che siano, pronti ad offrire la propria passione per questa attività che è a tutti gli effetti un’arte, portando sulle nostre tavole sapori, gusti e varietà millenarie.

Ultimi Articoli

Sara Lovari e la sua “magica allegoria di una chiave”

L'opera collocata nel "Lungarno delle Monache" a Pratovecchio Pratovecchio Stia (AR) - Nell'ambito del progetto "IMAGO - La magia dell'arte contemporanea" con cui l'amministrazione comunale...

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...