L’innovativo intervento di ingegneria naturalistica che contribuisce al benessere e alla riproduzione della fauna ittica raccontato sui teleschermi da Serena Stefani, Presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno e dall’ing. Federico Preti dell’Università di Firenze

Il centro benessere per trote, nato sull’onda dell’intervento di ingegneria naturalistica, finanziato dalla Regione Toscana e curato dal Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno in collaborazione con l’Università di Firenze, è il case history che Rai3 Toscana ha deciso di documentare.
Al TGR di martedi 18 giugno (ore 19.30) e a Buongiorno Regione, mercoledì 19 giugno (ore 08.30-09.00), in onda su Rai 3, si parlerà dello straordinario risultato prodotto dall’operazione di manutenzione realizzata sul torrente Gardone (Pratovecchio Stia), nel cuore delle Foreste Casentinesi: progettata per eliminare gravi problemi idraulici (deflusso dell’acqua ostacolato dalla presenza di materiale legnoso, erosioni di sponda, danni alle opere idrauliche, distruzione della viabilità di servizio), in un territorio delicato, di fatto, ha contribuito a migliorare la qualità della vita dell’intero ecosistema.
A fare la differenza la scelta di utilizzare il materiale recuperato per ricostruire l’antica morfologia del fiume, con l’inedita e ancora poco conosciuta tecnica dello step-pool.
Risultato? Trote & Co. hanno trovato un habitat ideale per vivere e… moltiplicarsi.
Le strutture create all’interno del Gardone, alternando salti e pozze, sono risultate particolarmente gradite alla fauna ittica.
I pesci infatti non trovano barriere insormontabili perché i “salti” non sono mai di altezza superiore ai 90 cm e stanziano volentieri nelle pozze, dove l’acqua è ferma e dove possono riprodursi più facilmente.

Comunicato stampa
Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno
Arezzo, 17 giugno 2019