Logistica ecologica: a piccoli passi si può fare tanto. Da dove iniziare in azienda

Negli ultimi tempi si parla continuamente di sostenibilità. Un tema molto sentito dai cittadini che si stanno rendendo conto di quanto l’uomo abbia abusato di quello che il pianeta ci ha messo a disposizione. È per questo che ora è necessario tirare il freno a mano nella quotidianità: dalle piccole azioni a casa ma anche negli ambienti di lavoro.

Sono le aziende in primis che devono virare verso assetti del tutto nuovi che consentono di lavorare in modo diverso, senza snaturare il cuore del proprio business ma rendendolo meno impattante sull’ambiente. Per ridurlo al minimo, il processo che deve essere aggiornato e rinnovato è quello della logistica industriale votandosi a strategie green per fare in modo che si possa parlare di una logistica sostenibile.

Molte le realtà del nostro Paese che hanno attivato già questo processo per mitigare le emissioni di anidride carbonica prodotte dalla propria attività, rendere più inclusivo il processo produttivo ma anche più efficace il lavoro. Guardare al green e modificare il proprio modo di lavorare, dalla selezione delle materie prime alla consegna degli ordini, anche per chi lavora online, consente non solo di contribuire a dare una svolta sostenibile al mercato ma anche a risparmiare sui costi e quindi a incrementare la produttività.

Si tratta di cambiamenti importanti che di certo non possono essere attuati dall’oggi al domani ma che in maniera graduale, continuativa e mirata fanno la differenza. Si può iniziare anche semplicemente dal packaging, in particolare per chi lavora molto con l’online.

Come? Scegliendo imballaggi sostenibili, adatti ad essere riciclati e che provengono da una produzione green come le scatole di cartone grandi e di tanti altri modelli che si possono reperire sul sito di Rajapack.it, leader nel settore degli imballaggi.

L’azienda conosciuta a livello europeo è da sempre attenta agli aspetti green legati al suo mondo. Le scatole, infatti, sono realizzate in modo sostenibile, eppure, non perdono qualità e versatilità oltre alla capacità di proteggere ogni tipologia di merce da urti, perforazioni e danni causati da agenti atmosferici o da variazioni di temperatura.

Articoli questi che sono adatti a tutti i tipi di imballaggi, stoccaggi e spedizioni per le aziende che scelgono di essere responsabili e con un occhio all’ambiente. Un primo passo verso la svolta green che può sembrare insignificante e che, invece, vale tanto. Un apripista per mettere in campo tante altre strategie in ottica green.

Ultimi Articoli

Grande successo per la Granfondo Città di Poppi: vince Furiasse

L’edizione 2024 della Granfondo Città di Poppi è stata un clamoroso successo, con un numero di partecipanti davvero inconsueto nel panorama nazionale considerando anche...

Bibbiena, 42enne arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Nella serata del 22 giugno, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC, hanno arrestato un uomo di 42 anni, incensurato e domiciliato a Bibbiena...

Nata Teatro vince il “Premio Otello Sarzi” per lo spettacolo “Don Chisciotte, storie di latta e di lotta”

L’Accademia Nata Teatro ha vinto il prestigioso premio Otello Sarzi 2024 con questa motivazione: “Una messa in scena interessante che allarga il campo d’azione...