Museo dell’Arte della Lana, inaugurazione della mostra Tramando

Personale di Angela Giordano

 I 50 anni di carriera di Angela Giordano in mostra al Museo dell’Arte della Lana

Si è aperta martedì 20 ottobre u.s. presso il Museo dell’Arte della Lana, Lanificio di Stia, la mostra “Tramando” che raccoglie la produzione tessile di Angela Giordano.

Angela da 50 anni nel mondo tessile, negli ultimi 10 maestra responsabile dell’aula didattica e del laboratorio del Museo dell’Arte della Lana in occasione di questa ricorrenza il Museo di Stia ospita la sua mostra personale, le opere spaziano tra abbigliamento, arredamento.

Tra i manufatti di Angela l’arazzo è l’oggetto che meglio definisce il suo stile tessile, non a caso sono molti quelli che potrete ammirare:

la scultura ” Hombre”, disegno di Antonio Guarnieri artista di origine Italiana nato in Argentina, esposta nel 1988 a Berlino ovest

il Palio della Palla Grossa realizzato nel 1981 su dipinto di Alfio Rapisardi, donato alla città di Prato, ora al Museo di Palazzo Pretorio

tra gli ultimi spicca il coloratissimo “Arazzo delle 2000 mani” realizzato da Angela con le strisce tessute durante le aule didattiche da 1000 partecipanti di età dai 9 ai 99 anni.

Ha collaborato anche con lo scultore Mario Boldrini, arazzo “Materico” mentre Robert Shackelford ha dipinto il quadro che ha ispirato ad Angela l’arazzo bidimensionale “Toscana”.

Nei tre mesi della durata della mostra in aula didattica si alterneranno laboratori di: tessitura, cucito creativo, ricamo su canovaccio, macramè, feltro ad ago.

La mostra, visitabile in orario di apertura, è allestita in forma itinerante nel percorso di visita del Museo fino al 31 gennaio 2021.