Nasce, a Pratovecchio Stia, il Circolo di Fratelli d’Italia “Francesco Razzi”

Comunicato stampa

Il Casentino si muove

Nasce a Pratovecchio Stia il Circolo di Fratelli d’Italia “Francesco Razzi”. Dopo il 4 marzo alcuni patrioti prendono coraggio e iniziano un percorso di impegno civile per migliorare il Casentino. Francesco Razzi a cui è stato intitolato il Circolo è stato esponente di Alleanza Nazionale e Consigliere comunale di Stia. Fu internato nel ’45 nel campo di prigionia di Borovnica insieme ai commilitoni non passati per le armi del Battaglione Bersaglieri volontari B. Mussolini. Razzi è stato esempio di uomo leale e rispettoso sia all’interno delle istituzioni che nel paese dove ha vissuto. I valori di rispetto, ardimento e solidarietà, propri di Razzi, saranno i cardini su cui si svilupperà l’azione del nuovo circolo. Gli iscritti inizieranno la loro attività mettendosi al servizio delle comunità territoriali per agevolarne lo sviluppo e la concordia, consci che dove i valori sono deboli, prosperano l’arroganza e l’ingiustizia del potere autoreferenziale nei confronti dei cittadini. Nei prossimi mesi verranno presentati alla cittadinanza i progetti da condividere per alzare di nuovo il tricolore come simbolo di unione e pacifica collaborazione tra le energie presenti sul territorio. Tutti i componenti del Circolo ringraziano sentitamente i familiari di Razzi per aver concesso l’onore di intitolare il Circolo di Fratelli d’Italia al loro congiunto, augurandosi di rendersi sempre degni del caro Francesco. L’azione politica, in collaborazione coi vertici locali e nazionali sarà tesa a stimolare i giovani, ma non solo, ad un impegno civico e politico nell’interesse di tutti, senza se e senza ma, per rendere grande i Casentino e con lui l’Italia tutta, non disdegnando di collaborare con tutti i patrioti presenti sul territorio seguaci o non del partito.