Nasce il “Sentiero dei Parchi”, Marri: “Silenzio imbarazzante dell’amministrazione poppese”

Comunicato stampa Gruppo Consiliare Cittadini in Movimento Poppi

Nasce il “Sentiero dei Parchi”. Una grande opportunità.

Da tempo seguivamo con attenzione gli sviluppi preparatori di un importante progetto che in queste settimane ha visto realizzarsi un importante e decisivo passo in avanti. Infatti, nei giorni scorsi la stampa specializzata e non, ha dato ampio risalto all’accordo sottoscritto tra il Ministero dell’Ambiente e il Club Alpino Italiano per la realizzazione di un unico percorso che collegherà i Parchi e le riserve italiani.

Un “Sentiero dei Parchi” che attraverserà i principali parchi italiani e che si avvarrà di un apposito “passaporto” rilasciato a cura del Ministero dell’Ambiente che ne attesterà le tappe compiute. Tutto questo in collaborazione con il Club Alpino Italiano (CAI) che è presente in tutta Italia con 320.000 volontari.

Affiché il progetto possa prendere concretamente forma lo stesso Ministero dell’Ambiente ha già effettuato un primo stanziamento di 32 milioni di euro.

Il percorso, come si vede dalla cartina, avrà tra “nord” e “Sud” uno snodo fondamentare nel centro Italia e che riguarderà principalmente il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi dove, fortunatamente, la Presidenza sta svolgendo un’importante e costante azione di attento e fattivo presidio sull’evoluzione dell’iniziativa.

Nel mentre però sul progetto abbiamo contezza delle azioni di coordinamento in corso da tempo tra i comuni del versante romagnolo, non ci giunge nessuna notizia, perlomeno dagli organi di stampa, su specifiche iniziative prese dai comuni “casentinesi”.

Per quanto poi riguarda il comune di Poppi ad oggi nessun atto di indirizzo è stato formalizzato, nessuna comunicazione sul progetto è stata fatta al Consiglio Comunale.

Un silenzio assordante che imbarazza.

Non vorremmo fare come per il progetto “I cammini di Francesco” dove mentre i comuni valtiberini si organizzavano sposando per primi l’iniziativa, noi ci trastullavamo in vacue dissertazione fisiologiche i cui infausti risultati, ahimé, si sono visti nelle scorse settimane con i mancati finanziamenti alla nostra parte di progetto.

Su un tema di così rilevante importanza per le positive ricadute socio economiche che potrebbe rappresentare per l’intera nostra comunità, non possiamo che auspicare l’apertura di un serrato e fattivo confronto dove anche il comune di Poppi possa finalmente essere in grado di esprimere una sua articolata e ragionata e condivisa posizione.

Per quanto ci riguarda, come sempre, siamo a disposizione per contribuire con idee e proposte a far sì che Poppi ed il Casentino possano inserirsi a pieno titolo nell’importante progetto.

Gruppo Consiliare Cittadini in Movimento

David Marri