Naturalmente Pianoforte, il programma di sabato 23 luglio

Prosegue la nuova edizione di NATURALMENTE PIANOFORTEil festival anima del Casentino (in provincia di Arezzo).

La sei giorni, che da sempre fonde musica e naturafa vivere un’esperienza totalizzante nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, uno dei patrimoni forestali più importanti d’Italia, considerato un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna e della natura, e nei comuni attigui.

Domani, sabato 23 luglio, alle 20.00 al Castello di Porciano “Jazz, soul e altre divagazioni”, concerto di UMBERTO PETRIN in cui il jazz incontra la musica soul e funk degli anni ’70 e ’80. Durante il live, l’artista alternerà brevi aneddoti, curiosità e piccole narrazioni per far conoscere al pubblico il jazz ed emozionare chi ha vissuto l’era della disco music, del funky, del soul (ingresso gratuito).

Alle 21.30, invece, si terrà nella Piazza Jacopo Landino a Pratovecchio lo spettacolo “Pane o libertà” di e con PAOLO ROSSI, insieme ai musicisti Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciani e Stefano Bembi. Lo show, che unisce stand-up comedy insieme a commedia dell’arte e musica, coinvolgerà il pubblico, che diventerà parte integrante dello spettacolo ((biglietti € 15.00 PREVENDITA ONLINE https://www.ticketone.it/event/paolo-rossi-aspettando-naturalmente-pianoforte-15439276/?affiliate=IZX e VENDITA presso info-point festival).

Seguirà alle 23.00, all’Ex Lanificio Berti a Pratovecchio, VITTORIO COSMA con la sua “Open Machine”, format unico nel panorama contemporaneo italiano. Insieme a lui Pacifico, Frida Split Tuzzy, che incontreranno l’artista in questo spazio suggestivo in cui il pubblico si troverà completamente immerso in un autentico momento di creazione artistica (ingresso gratuito).

Proseguono gli appuntamenti con Musica Nei Borghiuna serie di concerti in luoghi ricchi di storia e cultura, a cura di LUIS DI GENNARO, in cui la musica sposa la natura.

22 luglio
ore 20.00 al Castello di Montemignaio ARIANNA CARPENTIERI “Storie di casa Dalla” e, a seguire, LORENZO TEMPESTI “Peaceful Waltz”
ore 20.00 a Sarna (Chiusi della Verna) IGOR LONGHI “Emotional Balance e, a seguire, GERARDO DEL MONTE “Mondo in Musica

Tra gli altri appuntamenti di Naturalmente Pianofortedomani alle 11 alla Chiesa della Misericordia Filippo Tenisci con “Ritratti Spiriturali”, concerto di musica classica.

Anche quest’anno gli studenti del Liceo Scientifico e dell’I.T.T. di Poppi saranno coinvolti nel festival con il progetto Scuola-Lavoro “Tasto 89”. Domani dalle 18.00 alle 23.00, infatti, i ragazzi avranno un loro spazio all’interno del programma con musica dal vivo e spettacoli presso il Lungarno pratovecchino delle Monache Vecchie. In questo contesto, Afran realizzerà una performance art di live painting.

La nuova edizione del festival si apre a nuovi mondi, come danza, teatro, comicità, tutti legati con la musica, che rimane protagonista assoluta della sei giorni. Pratovecchio diventa così lo scenario dove si incontrano tutte le arti e gli artisti provenienti da ogni parte del mondo.

Dalle 10.00 alle 11.30 e dalle 16.00 alle 18.00 alla Pescaia del Lungarno delle Monache Vecchie Nicola Doni terrà il corso di stone balancing “So-stare nella vita che scorre…”. Alle 16 confermato anche domani l’appuntamento con Il Sedicente Moradi e il suo laboratorio a cielo aperto in Piazza Jacopo Landino. Per i più piccoli, dalle 17.00 alle 18.30 presso la Sala del Cenacolo La Fata Borbotta racconterà la storia “Il Gatto del Pianista” (ingresso gratuito previa prenotazione obbligatoria al numero 339 6332715). Si rinnova l’appuntamento alle 17.00 con la performance di live art a cura di Silvia Rossi in Piazza Parco delle Rimembranze. Segue alle 18.00 il concerto degli allievi della Masterclass di pianoforte classico, tenuta dal Maestro Andrea Turini, alla Chiesa della Misericordia. Alle 20.00, Piazza Paolo Uccello sarà lo sfondo di un’esibizione di improvvisazione di bruscelliforma arcaica di teatro popolare toscano, a cura dell’Ass. L’Ottava Rima.

Saranno inoltre esposti per tutta Pratovecchio Stia 40 pianoforti colorati, dismessi e riportati in vita dagli alunni e dagli studenti del Casentino e messi a disposizione di chiunque voglia toccarli o suonarli.

Per qualsiasi informazione sul festival, la segreteria dell’Associazione Culturale PratoVeteri, sita in Piazza Paolo Uccello a Pratovecchio, sarà aperta dal 20 al 24 luglio dalle ore 10.00 alle ore 22.00. Durante gli stessi orari, sarà possibile chiamare anche al numero 3665945127.

NATURALMENTE PIANOFORTE, organizzata dall’Associazione culturale PratoVeteri di Pratovecchio Stia con il contributo del Comune, dell’Ente Parco delle Foreste Casentinesi e di numerose aziende della valle e della provincia di Arezzo, è una kermesse pianistica biennale che vede la Direzione Artistica di Enzo Gentile.

Da sempre caratterizzata per la sua ricca e diversificata proposta musicale, che spazia dalla classica al jazz, senza dimenticare la musica sperimentale e le proposte dal taglio pop e cantautorale, il festival vuole sviluppare un progetto di musica diffusa tra concerti, workshop, improvvisazioni di grandi professionisti e non. La valle del Casentino si riconferma come luogo perfetto per ospitare, riunire e far incontrare persone da tutta l’Italia, crocevia di artisti, appassionati di musica e di chi è alla ricerca di un’esperienza autentica immersa tra la natura incontaminata delle foreste, i castelli e i luoghi sacri.

Vittorio Cosma

Ultimi Articoli

20 anni di Ecomuseo del Casentino: oggi a Raggiolo l’evento per ricordare i progetti realizzati e le prospettive future

In occasione dei 20 anni dell’Ecomuseo del Casentino, oggi mercoledì 10 agosto presso l’Ecomuseo di Raggiolo è in programma un evento per ricordare i principali progetti...

Subbiano, Consiglio Comunale: importanti deliberazioni

L’ultimo consiglio comunale prima delle vacanze estive ha lasciato un' importante impronta per la vita della comunità. Tra le questioni più rilevanti approvate nella seduta...

Un pensiero ogni tanto: “Se la poesia viene accarezzata da un bimbo”

Se la poesia viene accarezzata da un bimbo   Immaginate un paese di sera, un paese montano, di quelli dove il vento spiffera forte. Immaginate un palco...