La vignetta... (Più) di Paolo Lombardi

Secondo gli adempimenti dell’attuale disciplina in tema di raccolta funghi, la Regione Toscana ha previsto che, per i cercatori di funghi epigei spontanei che si addentrano nel proprio comune di residenza non è necessaria alcuna autorizzazione ulteriore per effettuare la raccolta (clicca qui per leggere il comunicato della Regione). Per coloro che accedono al territorio di un altro comune, è obbligatorio, invece, versare un contributo di 13 euro (per un semestre) o 25 euro (per tutto l’anno) per avere la possibilità e la libertà di spaziare fuori dal proprio comune di appartenenza.
L’unione Ortignano Raggiolo – Bibbiena potrebbe “allargare” gli orizzonti territoriali di molti cercatori di funghi…