Palazzo Niccolini: entro settembre il grande piano per la messa in sicurezza

Lo storico Palazzo Niccolini, sede del Comune di Bibbiena, si prepara alle grandi manovre per un cantiere destinato a mettere in sicurezza tutta la struttura dal punto di vista sismico e a recuperarlo dal punto di vista architettonico.

“Entro settembre – annuncia l’Assessore ai lavori pubblici Matteo Caporali – approveremo in Giunta il progetto esecutivo, completo di piano sicurezza e traslochi. All’inizio di questo percorso c’era il rischio concreto, poi scongiurato, di dover chiudere le scale mobili. Invece riusciremo a portare avanti tutto senza intoppi. Altra cosa importante e delicata, la predisposizione dei traslochi degli uffici del palazzo. L’obiettivo è quello di mantenere gli uffici aperti al pubblico creando meno disagi possibili agli utenti”.
Insomma il centro storico di Bibbiena si sta davvero “muovendo”, in una serie dinamica di cantieri che se da un lato renderanno il centro storico maggiormente fruibile, dall’altro lo porteranno ad essere anche più bello e sicuro.
Palazzo Niccolini, oltre che uno dei palazzi storici più significati della parte antica di Bibbiena, è anche un centro nevralgico per la vita della città. Il suo recupero architettonico e la sua messa in sicurezza rappresentano, pertanto, una progettualità particolarmente importante. “Grazie ad un attento lavoro di progettazione degli uffici competenti – commenta ancora l’Assessore Caporali – siamo riusciti ad intercettare risorse erogate dal Ministero degli Interni, per un totale di circa 1,5 milioni di euro. Un investimento per il presente del centro storico, ma soprattutto per il futuro di questa città”.
Palazzo Niccolini, ora sede del Municipio, si affaccia su via Berni e fu costruito aldilà della cinta muraria medioevale nella prima metà del XVII sec., probabilmente nel 1645. Nel soffitto della scalinata d’ingresso sono affrescati una coppia di putti che trasportano in cielo uno scudo con catene d’argento esempio di pittura del periodo lorenese. Attraverso l’ampio scalone si accede al primo piano dove si trovano un salone che affaccia su via Berni, con caminetto e pareti laterali affrescate, stanze più piccole, anch’esse decorate e una cappella dove si trova un altare dal gusto rocaille.
Intanto arriva dall’Assessore anche la conferma della data in cui arriverà la struttura delle scale mobili, ossia il 25 Luglio, così come annunciato qualche settimana fa.

C. S. Comune di Bibbiena