Parco Foreste Casentinesi, un’esperienza da brivido tra animali e piante secolari

Approvato il calendario 2016 delle sessioni di volontariato nel parco nazionale Foreste casentinesi monte Falterona e Campigna
Sono ormai diversi anni che l’area protetta distesa sul crinale tosco-romagnolo, custode di una ricchezza faunistica e di un patrimonio forestale unici in Europa, offre ad appassionati, ricercatori e studenti la possibilità di condividere alcune delle attività caratteristiche della sua gestione. 
I volontari, ancora una volta, ospitati nelle foresterie del Parco di Montanino di Camaldoli (Poppi) e di Corniolo (Santa Sofia), parteciperanno a progetti di promozione e conservazione della natura collaborando con i tecnici dell’ente e del Corpo Forestale dello Stato. In particolare si occuperanno di assistenza ai visitatori, di manutenzione dei sentieri e strutture, di controllo del territorio e di eventuali azioni di gestione della fauna.
Il programma è organizzato, per conto del Parco, dalla cooperativa In Quiete.
“Circa trecento volontari che hanno prestato servizio in questi anni nei progetti di volontariato, dall’Italia e dall’estero, testimoniano dell’attrattiva che esercita questa area protetta e del livello di professionalità raggiunto dagli operatori che si occupano dell’accoglienza e dell’organizzazione delle attività. L’ente sostiene con determinazione questi programmi che garantiscono momenti di socializzazione, il presidio del territorio e la promozione della cultura ambientale”.  Luca Santini, presidente Parco nazionale.
I turni brevi (“Turni brevi della biodiversità”), week-end in compagnia di esperti per azioni di monitoraggio delle specie, si aprono il 4 marzo con il programma dedicato agli anfibi. Lo stesso replica nel fine settimana 18-20 marzo. L’avifauna sarà l’oggetto della sessione dal 3 al 5 giugno.  Dal 15 al 17 luglio ci si occuperà di farfalle e, dal 29 al 31 luglio, di insetti.
I turni ordinari si svolgeranno dal 28 marzo al 3 aprile, dal 27 giugno al 10 luglio, dall’8 al 21 agosto e dal 31 ottobre al 6 novembre.  Dal 20 al 26 giugno ci sarà un turno per famiglie. Dal 12 al 25 settembre si svolgerà una sessione di supporto al censimento del cervo “al bramito”. La quota di iscrizione è di cinquanta euro. Il regolamento e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito ufficiale del Parco. La scadenza per le domande di partecipazione è dieci giorni prima dell’inizio di ciascun turno.
Per maggiori informazioni si può scrivere a volontariato@parcoforestecasentinesi.it 
Ufficio stampa Parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista” e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

“Bicicletteide”, le storie del ciclismo in scena nei borghi di Ortignano Raggiolo

Tra martedì 16 e giovedì 18 agosto si terrà una mini-rassegna teatrale a cura di Samuele Boncompagni. Le tre serate di racconti sono in...

Bibbiena e Subbiano, firmata la convenzione per la Centrale Unica di Committenza

Questa mattina i Sindaci dei comuni di Bibbiena e Subbiano, Filippo Vagnoli e Ilaria Mettesini, si sono trovati per una firma importante che porterà...

Nel borgo in musica di Poppi, tante presenze e tanta magia

E’ stata una serata all’insegna della convivialità, della musica, dei desideri e della magia, quella magia che da sempre caratterizza la serata di San...