Polizia Municipale e prevenzione delle truffe agli anziani

Il Corpo Unico dell’Unione dei Comuni interviene a Cetica, scongiurati possibili reati
 
Una pattuglia del Corpo Unico di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino è intervenuta nella località di Cetica (Castel San Niccolò) dove alcune persone anziane si erano rivolte telefonicamente alla centrale operativa di Ponte a Poppi per segnalare la presenza di persone che si qualificavano come operatori di una primaria compagnia energetica, chiedendo di accedere alle abitazioni e sottoscrivere documenti, visualizzare bollette e così via.
Visti anche recenti episodi simili sfociati purtroppo in truffe o rapine, gli abitanti – e in particolare fra questi una signora anziana che vive da sola in una casa isolata – hanno contattato  la Polizia Municipale segnalando e descrivendo i soggetti, i quali venivano rintracciati e identificati in breve tempo dalla pattuglia inviata sul posto: “Fortunatamente – dice il Comandante del Corpo Unico Marco Tognarini, che ha partecipato al controllo – stavolta non è stato  rilevato nessun reato; i soggetti identificati erano operatori di una delle numerose società che oggi promettono in pratica  offerte e contratti a loro dire “vantaggiosi”. In questo caso si erano spinti diciamo oltre il dovuto, e in particolare uno di loro è stato da noi redarguito per il suo eccesso di intraprendenza e insistenza”, un fatto dal quale si potrebbero anche configurare alcuni reati, come ad esempio la violazione di domicilio o la truffa, se con qualche scusa fossero entrati in casa contro la volontà delle persone o fossero stati fatti firmare dei documenti, del cui contenuto gli anziani erano sostanzialmente ignari. I residenti della zona sono stati tranquillizzati dagli agenti ed invitati a segnalare sempre ogni situazione sospetta o di potenziale pericolo. “E’ importante rimarcare – prosegue Tognarini – che soprattutto i nostri anziani, spesso bersaglio di soggetti con pochi scrupoli che approfittano della loro solitudine, o dell’isolamento di certe località montane, sappiano che nella Polizia Municipale hanno un interlocutore disponibile ogni giorno, compresi i festivi, dalle ore 7:30 alle 19:30”. Il numero di telefono della centrale è lo 0575-507777. “Con la struttura che si è dato il Corpo Unico – conclude il Comandante – c’è oggi molto meno personale in ufficio e di più sulle strade, questa scelta dell’Amministrazione è volta a dare un senso di sicurezza anche nelle località e frazioni più remote, da Val Della Meta a Montemignaio, da Talla a Raggiolo”.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa