Poppi, alla scuola materna comunale arriva la quarta sezione

Si arricchirà presto di una nuova sezione – la quarta – la scuola comunale per l’infanzia di Poppi. Lo ha reso noto il Dirigente Scolastico Alessandra Mucci nei giorni scorsi con una lettera inviata fra gli altri anche ai genitori dei piccoli alunni ed al Sindaco di Poppi Carlo Toni. Per l’assessore Lisa Bucchi l’arrivo della quarta sezione “E’ un traguardo importante e fortemente voluto sia dall’amministrazione che dall’istituto scolastico. Credo sia giusto sottolineare la sinergia creata tra tutti i soggetti coinvolti, compresi i genitori che hanno sostenuto l’attività dei soggetti istituzionali attraverso una raccolta firme per attivare questa ulteriore sezione. La raccolta inviata poi al Provveditore ha visto attivi non solo i genitori dei bambini che devono entrare, ma anche quelli dei bambini che già frequentano. Questa sinergia ha consentito di ottenere un risultato che chiedevamo ormai da diversi anni, e che permetterà di risolvere un problema che si era reso particolarmente pressante, ossia quello della lista di attesa”.
Un problema esistente alla scuola dell’infanzia ormai da diversi anni e ancor più evidente per il 2017/2018, visto che a fine febbraio, a conclusione delle operazioni di iscrizione, c’era una lista di attesa di ben 16 bambini. Il Comune non si è sentito solo in questa battaglia: “Il territorio ha percepito l’importanza di questa richiesta, e vorrei anche ringraziare in particolare Eleonora Ducci, che come vicepresidente della Provincia di Arezzo ci ha supportato nelle nostre richieste verso il Provveditorato”.
Ampliare il numero delle sezioni significa ovviamente anche intervenire sull’immobile scolastico. Nel 2017 il comune di Poppi ha potuto accedere, grazie alla legge sulla “buona scuola”, ad un prestito di circa 170.000 euro da investire nella scuola dell’infanzia della Torricella. L‘edificio ha circa 30 anni, attualmente ospita una novantina di bambini e sarà fatto oggetto di un adeguamento alle ultime disposizioni di legge, relative in particolare alla distribuzione degli spazi interni. “I lavori – prosegue la Bucchi – sono il primo step di un progetto più ampio che comprende anche la realizzazione di una nuova ala dell’edificio, con un investimento ulteriore di circa 300.000 euro che contiamo di ottenere grazie a finanziamenti regionali”. L’attuale intervento riguarderà prevalentemente la riorganizzazione degli spazi interni con la creazione di quattro aule adeguate agli standard dimensionali previsti dalla legge. Entrando più nello specifico, verrà ampliato lo spazio mensa usufruendo del locale attualmente destinato a centro operativo di protezione civile comunale. Verrà poi creato un nuovo blocco di servizi igienici a servizio delle aule scolastiche; infine si procederà alla sostituzione di tutti i vetri per una maggiore efficienza energetica dell’edificio. I lavori saranno realizzati nel corso delle vacanze estive.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa