“Poppi libera” dopo l’incidente dello scuolabus a Becarino: «Trasposto scolastico inadeguato. C’è bisogno di un nuovo appalto»

Siamo costretti a tornare sul tema della qualità del trasporto scolastico del Comune di Poppi, essendo di ieri la notizia di un incidente stradale che ha visto coinvolto un pulmino lungo la strada che conduce alla frazione di Becarino, fortunatamente senza aver determinato conseguenze per i bambini e l’autista. Questo episodio segue l’impantanamento di qualche mese prima avvenuto in Loc. Campaldino ed è un chiaro campanello d’allarme sulla qualità del servizio.
Sono ormai alcuni anni che il Comune di Poppi ha affidato il servizio di trasporto scolastico al privato, dapprima limitandosi a una frazione (Badia Prataglia), poi estendendo il servizio su tutto il territorio comunale, trovandosi nella necessità di dover far fronte alla carenza di autisti e nella necessità di dover offrire con continuità un servizio economico ed efficiente.
Siamo estremamente critici davanti al comportamento tenuto dall’Amministrazione, che nonostante gli intenti, non ha ancora adempiuto attraverso la sua Giunta a un nuovo bando capace di rispondere alle attuali necessità che richiederebbero pure investimenti per nuovi pulmini dotati di cinture di sicurezza, attraverso lo strumento dell’appalto e non del mero affidamento al ribasso dell’offerta più economica.
Sollecitiamo pertanto il Comune di Poppi a interrompere il ricorso alle proroghe cicliche di convenzioni ormai superate, per avviare, ormai che siamo sul finire dell’anno scolastico, un nuovo percorso aperto agli operatori del settore dei trasporti, capace di attrarre non solo un’offerta più economica ma anche di qualità a vantaggio delle famiglie e dell’interesse pubblico.

Comunicato stampa
LISTA CIVICA POPPI LIBERA
Poppi, 23 maggio 2018