Poppi, presentazione del libro della V edizione di Stand Up For Africa 2020

Appuntamentodomenica al Castello di Poppi.
Durante l’evento è prevista una performance del cantautore Alessandro Fiori.

Il novantaduenne maestro buddista Daisaku Ikeda sostiene che un evento che si protrae ogni anno per cinque anni, diventa tradizione. Stand Up For Africa quest’anno è alla VI edizione e si conferma, nonostante le difficoltà organizzative e finanziarie, il rilievo del progetto su scala locale e nazionale: un’idea che cresce, affrontando difficoltà in itinere, e si rafforza attraverso un processo di maturazione.
Il 19 
settembre alle ore 18,30 al Castello di Poppi sarà presentato il libro relativo all’edizione precedente del 2020, a cura di Pietro Gaglianò, critico d’arte che da quattro edizioni ha abbracciato il progetto SUFA, promuovendolo con passione e arricchendo di qualità le partecipazioni artistiche. Il volume illustra l’esperienza dei protagonisti che lo scorso anno hanno creato tre opere video sfidando la distanza geografica e le altre condizioni imposte dall’emergenza sanitaria.
All’evento parteciperà con una performance live il cantautore Alessandro Fiori che ha al suo attivo numerosi album e collaborazioni con Paolo Benvegnù, Marco Parente, Massimo Fantoni e con il compositore Lorenzo Brusci.

Quest’anno Stand Up For Africa arte contemporanea per i diritti umani lavorerà sul tema FARSI SPAZIO, arte e colonialismi con gli artisti Paolo Fabiani, Jonida Xherri, Zgjim Zyba. Il 25 settenbre in piazza Landino a Pratovecchio sarà inaugurata la Mostra degli esiti del laboratorio che si terrà sempre a Pratovecchio, in piazza Landino dal 20 al 24.

Stand up for Africa è realizzato dall’associazione culturale HYmmo Art Lab insieme all’Unione dei Comuni Montani e all’Ecomuseo del Casentino, con il contributo di Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Comune di Pratovecchio Stia, Rete SAI, (sistema, accoglienza, immigrazione, ex Siproimi) con il Patrocinio di Regione Toscana, del Comune di Poppi e con la collaborazione della Venerabile Confraternita di Misericordia di Pratovecchio, di Casentino Senza Frontiere, dell’Istituto Comprensivo Alto Casentino.

“Stand Up For Africa è un progetto ampio, al quale tengo in modo particolare per le occasioni di riflessione che crea, sia a livello generale che territoriale – ha dichiarato Eleonora Ducci presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino – Sufa ha un grande valore culturale e ogni anni coinvolge una vastità di soggetti pronti a collaborare per portare avanti gli obiettivi e per arricchire umanamente tutti coloro che sono coinvolti nel progetto”.

Ultimi Articoli

Arrivato il nuovo Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Bibbiena

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena (AR) hanno il nuovo comandante, che sostituisce il Cap. Giuseppe Barbato, destinato ad altro incarico È il Tenente Domenico...

“Stirella”: racconti di un’infanzia trascorsa nella campagna casentinese

Quando Graziella Ceccarelli mi ha chiesto di presentare il suo primo libro di racconti, mi sono sentita insieme lusingata ma anche un pochino preoccupata...

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...