Un 4 novembre da ricordare a Poppi, dove domenica si è inaugurata la nuova lapide in marmo con i dati riassuntivi delle due guerre, nel complesso monumentale – il più grande della Toscana e fra i primi d’Italia – dedicato alla memoria dei caduti del paese.
Tanta gente, autorità civili, militari e religiose, e un nutrito pubblico hanno presenziato alla cerimonia, con una parte religiosa celebrata nella Abbazia di S. Fedele e una civica presso il monumento. Qui fra l’altro il Sindaco di Poppi Carlo Toni e il Presidente della sezione locale dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Roberto Brezzi hanno consegnato ad Antonio Caiazzo un attestato di benemerenza per le opere che ha progettato e realizzato in cappella. Erano presenti fra gli altri anche due reduci dai campi di prigioni in Germania.

Comunicato stampa
Unione dei Comuni del Casentino
Poppi, 05 novembre 2018