Pratovecchio Stia, le associazioni formano i volontari contro gli incendi

Corso di prevenzione per “rischio elevato” su iniziativa del Comune

I volontari delle associazioni paesane di Pratovecchio e Stia hanno partecipato, alla vigilia di una estate piena di eventi e manifestazioni, ad un corso di formazione promosso dall’Amministrazione Comunale su come prevenire gli incendi anche in situazioni di “rischio elevato”, nell’ambito di manifestazioni pubbliche (come feste, sagre ed eventi di vario genere) che saranno poi soggette ad un passaggio di verifica ed autorizzazione presso la commissione prefettizia dei pubblici spettacoli. Hanno aderito le Pro Loco di Pratovecchio e Stia, l’Associazione Pratoveteri (quella che organizza “Naturalmente pianoforte” in questi giorni) e Pratovecchioeuropa, che a settembre riproporrà la storica Bierfest nel tendone in occasione del 35mo anniversario del gemellaggio Pratovecchio – Uffenheim. Sono stati undici complessivamente i volontari che hanno seguito il corso, articolato in dodici ore di formazione teorica più quattro di esercitazioni, e terminato con un test e l’idoneità rilasciata dal comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Arezzo. La formazione è stata effettuata dal Comune di Pratovecchio Stia, i corso sono stati tenuti dal formatore abilitato Arnaldo Spigliantini, “Si è trattato di una iniziativa a costo zero per le casse comunali ma sicuramente importante nell’ottica di aumentare sempre il grado di sicurezza delle manifestazioni che vengono proposte nei nostri paesi”, ha commentato il Sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri. Un’ottima chance anche per le Associazioni che hanno aderito perché l’iniziativa è stata gratuita per i partecipanti, mentre corsi analoghi svolti privatamente arrivano a costare alcune centinaia di euro a testa, quindi per le associazioni un risparmio di denaro e tempo, con corsi svolti nel comune di residenza fuori dal normale orario di lavoro.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa