Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Fratelli d’Italia (circolo F. Razzi di Pratovecchio Stia):

L’azione amministrativa di Pratovecchio Stia si è distinta per una lentezza proverbiale nel realizzare i progetti scelti. Questo dovrebbe essere garanzia di qualità nell’esecuzione degli stessi, invece le pecche di realizzazioni fatte con grande dispendio di risorse ma scarsa cura dei particolari, comincia a presentare il conto. Un esempio eclatante è la nuova Piazza della Stazione a Pratovecchio, già dopo pochissimo tempo dalla roboante inaugurazione si cominciano a vedere i segni del tempo che speravamo di evidenziare tra qualche decennio. Oltre alla perdita di posti auto, all’impossibilità di circolazione per mezzi ingombranti, a un aspetto complessivo che non colpisce certo il viaggiatore per un arredo di altissima qualità, alcuni arredi mostrano evidenti cenni di decadimento. Il pannello informativo e i lampioni della piccola aiuola non sono più in verticale, probabilmente per il cedimento del piedistallo in calcestruzzo che ha seguito l’abbassamento della terra di riporto sottostante.

C’è poi una serie di fili di scarico a terra delle strutture meccaniche del passaggio a livello lasciati in modo disordinato e alle intemperie che sembrano, oltre a contribuire a un aspetto di degrado urbano, non garantire una piena efficienza dell’impianto con la palina di terra completamente ossidata ed esposta alle intemperie. Insomma i soldi spesi senza risparmio sembrano non aver risolto i problemi per cui sono stati investiti. Invitiamo per tanto l’Amministrazione a far ripristinare lo stato dell’arte da chi ha effettuato i lavori che crediamo abbia prontamente riscosso, coinvolgendo per la parte competente anche il responsabile della ferrovia.

Comunicato stampa
Fratelli d’Italia