Prima infanzia: indagine sulla qualità dei nidi casentinesi

Prenderà il via nei prossimi giorni una verifica sui servizi offerti in Casentino nelle strutture per la prima infanzia. Si tratta di una iniziativa della Regione Toscana e dell’Istituto degli Innocenti, che hanno programmato a tal fine un percorso di analisi finalizzato alla rilevazione della qualità dei nidi d’infanzia sia pubblici che privati che interesserà naturalmente tutti i servizi della Toscana. A partire dal 9 marzo prossimo, la rilevazione prenderà avvio in Casentino, analizzando i parametri principali dei servizi attraverso indagini e verifiche che saranno curate dal rilevatore regionale affiancato da personale incaricato dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Il percorso verificatorio inizierà da Castel Focognano e terminerà alla fine di maggio a Castel San Niccolò, dopo aver toccato tutte dieci le strutture accreditate per la prima infanzia sparse in sette Comuni del Casentino. E’ previsto che la rilevazione si realizzerà nell’arco di una mattinata con la presenza di diverse ore che saranno dedicati all’osservazione dei vari momenti educativi e a possibili approfondimenti, attraverso l’esame dei progetti educativi e delle documentazioni messe a disposizione dai servizi. Il rilevatore, selezionato dall’Istituto degli Innocenti, verrà affiancato da una persona individuata dal Coordinamento Pedagogico Zonale per attestare la rispondenza del servizio offerto agli standard di qualità previsti per i servizi educativi e per la prima infanzia stabiliti dalla Regione stessa.

Comunicato stampa

Poppi, 27 febbraio 2018