Quadrangolare e cena di beneficenza per i bambini del Meyer; con l’associazione “Mauro Grifoni Forever”

PRESSPHOTO Firenze, inaugurazione del nuovo ospedale Meyer: dr Morello, Martini, Rossi, Cioni, Marinelli e Lastri.

CHIUSI DELLA VERNA- Ritorna l’appuntamento con il quadrangolare “Mauro Grifoni”, organizzato dalla medesima associazione insieme alla proloco del Corsalone, all’A.S.D. Corsalone, alla polisportiva A.S.D. Corsalone 1983 e con il patrocinio del Comune di Chiusi della Verna. Il torneo di calcio a 11 si svolge alle ore 20.00 presso l’impianto sportivo “A. Sassoli” del Corsalone venerdì 28 luglio 2017, nel giorno del compleanno di Mauro, scomparso in un incidente stradale nel 2006 insieme all’amico Simone. A seguire, dalle ore 20.30 una cena di beneficienza negli spazi del centro sociale adiacente, per tutti i tesserati Arci, con musica e ballo (prenotazioni entro mercoledì 26 luglio presso il Centro sociale o contattando Enrico Grifoni al 348/6926705). A sfidarsi, accanto all’a.s.d. Corsalone, la S.S. Chiusi della Verna 2005, il Ciclone di Stia e il Centro Sociale Bibbiena Stazione. Il Memorial intitolato a Mauro Grifoni si svolge da 11 anni e negli ultimi due è passato da torneo a quadrangolare, con il torneo anticipato al mese di maggio per bambini tra gli 8 e i 10 anni, che quest’anno ha coinvolto ben 16 squadre.
Negli anni l’associazione “Mauro Grifoni Forever” si è avvicinata sempre più al Meyer, organizzando numerose iniziative per aiutare i bimbi in cura e le loro famiglie. Molto sensibili alle gare di solidarietà proposte dall’associazione, i casentinesi hanno ormai toccato con mano la concretezza dei suoi obbiettivi. In particolare, negli ultimi anni, il ricavato delle iniziative di solidarietà viene devoluto ai progetti di accoglienza per le famiglie con bimbi in cura al Meyer, ossia per un appartamento che può ospitare fino a 4 persone, a meno di 20 minuti dall’ospedale pediatrico. “L’ospitalità è garantita a tutte le famiglie con bambini con problematiche cardiologiche, allergologiche o metaboliche e naturalmente per tutte quelle del Casentino che hanno sempre un posto speciale nel cuore della nostra associazione, che fa del legame con il territorio una delle sue ragioni di essere” – spiega il Presidente Enrico Grifoni – Per i casentinesi, l’associazione interviene anche per i ricoveri brevissimi garantendo l’alloggio presso dei B&B o strutture alberghiere nei pressi del Meyer”. Inoltre, grazie alla collaborazione con la psicologa Emanuela Mazzoni viene offerta la possibilità di ricorrere all’accompagnamento di prima accoglienza, per risolvere piccoli e grandi problemi pratici che s’incontrano in un primo ingresso al Meyer, e la possibilità di attivare dei colloqui con un professionista che possa dare appoggio morale e relazionale, soprattutto di fronte a bambini con patologie di alta complessità. Infine, insieme all’associazione Cuore di Bimbo, che raccoglie i genitori dei bambini cardiopatici, l’associazione del Corsalone promuove progetti come la rete pediatrica cardiologica unitaria per migliorare la collaborazione fra il Meyer e gli ospedali di primo livello, soprattutto nella zona Sud-Est della Toscana, evitando, quando possibile, spostamenti e disagi per le famiglie con bambini cardiopatici.